Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

A Porciano ormai è allarme ambientale: la discarica di rifiuti interrata continua a bruciare. Area circoscritta col nastro rosso ma l'emergenza resta: i VVFF si dicono impossibilitati ad intervenire

9 ottobre 2017

A diversi giorni dalla segnalazione - tramite le pagine di questo giornale - della grave situazione ambientale in cui versa l'area attorno alla montagna di Porciano dovuta alla fuoriuscita di fumi tossici dal terreno, poco o nulla è stato fatto quantomeno per tentare di scongiurare il pericolo di contaminazione dell'aria. A seguito dell'incendio che ha divorato buona parte della montagna a metà agosto scorso, lo ricordiamo, ha preso pure una discarica di rifiuti interrata che a distanza di quasi due mesi dallo stesso incendio continua a bruciare sprigionando gas tossici saturi di diossina e altre sostanze pericolose, come ben spiegato su questo articolo. I Vigili del Fuoco si dicono impossibilitati ad intervenire poiché - spiegano - occorre che, prima di tutto, il Comune di Anagni, competente territorialmente, provveda preventivamente a rimuovere con delle ruspe lo strato di terreno che ricopre la discarica così da agevolare le operazioni di spegnimento. Il giorno successivo alla pubblicazione del nostro articolo l'area interessata dall'incendio è stata transennata - come testimoniano le foto inviateci da Ivan e da Giovanna, nostri lettori che ringraziamo - ma da allora null'altro è stato fatto e i residenti della zona (e non solo loro) si dicono sempre più preoccupati per l'aria che respirano.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un intervento congiunto tra Vigili del Fuoco di Fiuggi e Polizia Locale di Anagni durato oltre due ore ha fruttato lo spegnimento dell'incendio in località Porciano, in territorio di Anagni, che andava avanti da oltre due mesi, come abbiamo avuto modo di riportare in questo articolo. Nel corso dell'intervento i Vigili del Fuoco hanno provveduto a spegnere le fiamme iniziate a metà agosto scorso, quando - cioè
Nella mattinata di oggi, martedì 12 luglio, in via Fontana Ceraso di Anagni, i militari della Stazione di Sgurgola, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio e contrasto alle violazioni sulle norme per la tutela dell’ambiente, hanno individuato una discarica abusiva di rifiuti solidi urbani e speciali. Nella circostanza i militari operanti delimitavano l’area interessata e segnalavano il rinvenimento all’Amministrazione comunale di Anagni, competente per la bonifica.
Continua incessante l’opera dei Carabinieri nell’individuare discariche abusive presenti nel territorio. Nella mattinata di oggi, a Sgurgola, i militari della locale Stazione, coadiuvati dal personale della Polizia Locale del comune di Sgurgola, durante mirati servizi di controllo del territorio e contrasto alle violazioni sulle norme per la tutela dell’ambiente,
Rifiuti: TAR del LAzio conferma rinnovo Aia discarica di Colle Fagiolara Colleferro
Dall’estate 2015 nell’intero territorio del Comune di Fiuggi inizia il servizio di raccolta differenziata porta a porta per garantire una città più pulita e più attrattiva, sia per i cittadini che per i turisti. La tutela dell’ambiente che ci circonda e il decoro urbano della nostra città, sono le prime motivazioni per una corretta raccolta differenziata: tutti noi desideriamo garantire ai nostri figli un futuro migliore e in un ambiente meno inquinato possibile. Una raccolta differenziata dei rifiuti urbani pari ad almeno il 70%, questo è il primo traguardo da raggiungere, ed al fine di raggiungerlo, tutti i residenti saranno chiamati alla massima collaborazione. Perché puntare alla riduzione della produzione dei rifiuti e iniziare la raccolta differenziata degli stessi, permetterà di ridurre l’inquinamento ambientale, contenere i costi ed evitare sanzioni.