Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Paliano. La Selva: un futuro da costruire insieme

16 maggio 2017

Rilanciare una risorsa fondamentale per le sorti di un intero territorio, in maniera seria e concertata tra tutti i soggetti interessati: questo l’intento programmatico che è emerso questo pomeriggio nella conferenza stampa sul futuro del Monumento Naturale “Selva di Paliano e Mola dei Piscoli”, organizzata dall’amministrazione comunale di Paliano e la G.E.A. Srl, la società che lo scorso 11 maggio ha preso pieno possesso degli ultimi lotti ancora vincolati dal procedimento fallimentare che pendeva sull’ex Parco Uccelli.
Per il comune di Paliano, presenti il sindaco Domenico Alfieri e il consigliere con delega alle Politiche di sviluppo e tutela del Monumento Naturale “La Selva”, Ugo Germano; G.E.A. Srl è stata invece rappresentata dal presidente del consiglio di amministrazione, Bruno Saccomanni, dall’avvocato Calogero Nobile, dal responsabile per i rapporti istituzionali, Vincenzo Iannetta, e dal neoproprietario de “La Selva”, Marco Perfili; intervenuta anche la Regione Lazio, nella persona del dott. Vito Consoli, direttore della direzione ambiente e sistemi naturali e – per sua stessa ammissione – portavoce d’occasione dell’assessore regionale all’Ambiente Mauro Buschini.
"Questo passaggio di consegne – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – chiude un periodo di incertezze e difficoltà oggettive che per troppo tempo ha pregiudicato le sorti di un sito che conserva tuttora il proprio indiscusso valore ambientale, culturale ed economico. Un bene che ha subito nel profondo gli effetti negativi della presenza della discarica di Colle Fagiolara e che deve tornare a rivitalizzare la nostra economia. Su Colle Fagiolara stiamo conducendo una battaglia senza sosta, su ogni fronte, per garantire alla popolazione la sua definitiva chiusura nel 2019. L’ingresso della nuova proprietà permette adesso, a noi amministratori, di confrontarci con un interlocutore chiaro, un partner con cui imbastire una collaborazione costruttiva, in grado di far convergere le energie migliori nel recupero di una risorsa indissolubilmente legata alla città di Paliano".
Un appello condiviso anche dai sindaci di Serrone e Acuto, che con la loro partecipazione in sala hanno voluto manifestare il proprio sostegno a qualunque progetto possa dare risposte concrete e risolutive alle aspettative delle cittadinanze di un intero comprensorio.
Da parte dei rappresentanti di G.E.A. Srl, l’impegno prefissato per il futuro è stato chiaro: "Il nostro obiettivo – ha sottolineato il presidente Saccomanni – è quello di ridare lustro a “La Selva”, lavorando per restituirle – insieme alle istituzioni e agli altri soggetti direttamente interessati – lo splendore di un tempo, farne un polo di riferimento per la ricettività turistica e l’agricoltura. C’è molto lavoro da fare, ma lo faremo bene e con serietà, nel rispetto dei limiti e delle opportunità che ci garantisce lo status di Manumento Naturale e le disposizione elaborate dalla Regione Lazio".
"Ora che si è raggiunta la completa definizione degli attori in gioco – ha commentato il consigliere Germanò – è finalmente possibile dare piena attuazione al master plan e innescare una cooperazione virtuosa che sappia favorire la crescita in valore della totalità del Monumento Naturale".
"Oggi – ha concluso il sindaco Alfieri – è un giorno importante non solo per “La Selva”, ma per tutto il nostro territorio: si chiude la stagione dei tribunali e si apre quella della rinascita".
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Venerdì 18 novembre il sindaco di Paliano Domenico Alfieri, accompagnato dal vicesindaco Valentina Adiutori e dal consigliere con delega alla Sanità Maria Grazia D’Aquino, si è recato nel comune di Amatrice per consegnare personalmente il devoluto della serata di beneficienza dello scorso 17 settembre, che ammonta a € 5.906,09.
Sabato 26 novembre è stato presentato alla città di Paliano il libro “Il principe che spostava le colline”, biografia di Antonello Ruffo di Calabria. Alla presenza del sindaco Domenico Alfieri e del vicesindaco e assessore alla Cultura Valentina Adiutori, l’autrice, Giusy Colmo, è tornata indietro con la memoria al primo incontro del tutto casuale con don Antonello che si è rivelato poi il primo di una lunga serie.
Non c'è pace per il Parco Naturale de La Selva di Paliano, ancora una volta colpito da un tremendo incendio che ha distrutto decine di ettari di vegetazione; per domarlo si è dovuto faticare non poco. Sul posto, oltre alla squadra della Protezione Civile di Paliano e i volontari provenienti dai vicini Comuni di Olevano Romano, Bellegra, Pisoniano, Guidonia, c'erano anche diverse squadre dei Vigili del Fuoco, gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, i Carabinieri della locale stazione agli ordini del mar. Damiano Belloni, la Polizia Municipale e due elicotteri. Splendido ed impagabile il lavoro dei volontari, cui è andato il plauso della cittadinanza intera e del primo cittadino di Paliano Domenico Alfieri.
Da oggi, mercoledì 23 marzo il Parco Naturale de "La Selva" è gestita dal Comune di Paliano. Nel pomeriggio è stato firmato il contratto di affitto presso il Curatore Fallimentare. "Sarà nostra cura renderla e mantenerla accessibile ai visitatori", spiega il primo cittadino di Paliano Domenico Alfieri. Che promette: "A Pasquetta sarà aperta e fruibile. Questo atto a nostro avviso era necessario e moralmente obbligatorio per un Amministrazione che ha a cuore come tutti i cittadini Palianesi e non solo questo luogo che rappresenta uno dei fiori all'occhiello di tutto il comprensorio.
Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato in queste ore all'interno del parco naturale de La Selva di Paliano, distruggendo decine di ettari di area che ospita una folta vegetazione. Sul posto sono intervenute diverse pattuglie della Protezione Civile provenienti da Paliano, Cave, Genazzano e Olevano Romano. A rendere la zona sicura ci sono anche i Carabinieri della locale stazione; per spegnere l'incendio si è reso necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco provenienti da Fiuggi, Colleferro e Frosinone. L'area che ha preso fuoco è quella alle spalle del ristorante "Il Cardinale"; sul posto si è recato anche il primo cittadino di Paliano Domenico Alfieri