Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Sinergia tra i sindaci e la Federazione Italiana Amici della Bicicletta per il rilancio dei territorio; il sindaco di Piglio Mario Felli: “la pista ciclabile risorsa importante”

13 maggio 2017

“Puntare sulla bicicletta per sviluppare il turismo ed il rilancio territoriale”, con questo obiettivo il Sindaco di Piglio Mario Felli, ha riunito martedì scorso presso la sala consiliare,  il sindaco di Acuto Augusto Agostini, di Paliano Domenico Alfieri, l’Assessore di Serrone Emiliano Campoli ed il consigliere Antonella Sperati, ed i rappresentanti della FIAB Onlus (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). “Gli appassionati di cicloturismo –ha esordito il Sindaco Mario Felli- sono in costante crescita, perché  fare una vacanza in bicicletta non è solo un modo alternativo per raggiungere nuovi luoghi da scoprire e visitare, ma è un vero e proprio stile di vita, all'insegna del benessere fisico e mentale. Il cicloturismo consente di trascorrere una vacanza all'aria aperta, permette di apprezzare anche i paesaggi che si attraversano, gli odori e i profumi che ci circondano, di incontrare persone nuove con le quali scambiare impressioni ed esperienze, di vedere nuovi scorci che altrimenti passerebbero inosservati ed entrare così in contatto con l’ambiente in cui siamo immersi. Tutto ciò s’inserisce perfettamente, nell’itinerario che appartiene al nostro territorio, lungo quella che un tempo era la vecchia linea ferroviaria Fiuggi-Roma, oggi una splendida pista ciclabile che si snoda tra natura e cultura per circa 25 Km.  La sinergia che vogliamo creare con la FIAB Onlus, ha la finalità di far conoscere e promuovere la pista ed i territori dei Comuni che attraversa”.  Condivisione unanime da parte di tutti i partecipanti all’incontro, con la volontà di dar vita ad una serie iniziative con coinvolgano la pista ciclabile e le comunità dei territori attraversati. La FIAB in Italia, rappresenta la massima organizzazione associativa, in ambito cicloturistico con proposte di numerose iniziative al fine di far conoscere i paesaggi più belli dell’Italia attraversati dalle piste ciclabile, questo ha permesso nel corso degli anni di realizzare una rete cicloturistica nazionale, riportata sul proprio portale on line, dove appunto vi è la mappatura delle piste ciclabili d’Italia, e nella quale sarà riportata a breve la pista ciclabile che attualmente collega Paliano a Fiuggi attraversando Serrone, Piglio ed Acuto. Nel concreto secondo i tempi, il primo evento è previsto per la metà di luglio e sarà un’originale manifestazione di approccio e conoscenza della pista e del territorio, partendo dalla Selva di Paliano sostando per ogni stazione rappresentativa dei cinque Comuni con degustazioni di prodotti tipici locali, definendola appunto una “Magnalonga in bici”. Seguiranno poi manifestazioni ciclistiche che coinvolgeranno le famiglie e le scuole, ed una programmazione di eventi per il prossimo anno, che saranno inseriti nel calendario nazionale della FIAB. Soddisfazione espressa da tutti i partecipanti alla riunione, e durante questa settimana si perfezioneranno i dettagli del primo evento.
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

In occasione della “giornata FIAB delle ferrovie dimenticate” dello scorso 4 e 5 marzo la FIAB di Roma (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) organizzò una pedalata, lungo la pista ciclabile Paliano – Fiuggi, con grande partecipazione da parte di tanti ciclisti romani. In quell’occasione il Sindaco di Piglio Mario Felli incontro i partecipanti, ed organizzò un successivo incontro presso la sede comunale di Piglio a cui parteciparono oltre ai Sindaci attraversati dalla pista ciclabile (Acuto, Serrone, Paliano) rappresentanti della FIAB, altre sigle legate alle due ruote, tra cui Naturamici e Bicichigi.
Lo scorso fine settimana nell’ambito del progetto “ Le Ferrovie dimenticate” organizzato dalla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), tanti amanti delle due ruote si sono riversati di quella che fu la linea ferroviaria Roma – Fiuggi, attraversando il tratto di pista ciclabile che attraversa i Comuni di Paliano, Serrone, Piglio, Acuto e Fiuggi. L’iniziativa “Da Roma a Fiuggi: in bici lungo la ferrovia dismessa” organizzata da Mario Girolami, ha riscosso grande successo con l’ausilio organizzativo dei cicloattivisti romani (Volontari Ciclabile Tevere – Vitinia in Bici e Pedalando Uniti – FIAB Roma Naturamici).
Un appuntamento importante questo fine settimana (sabato 28 e domenica 29), organizzato dalle associazioni FIAB romane (Federazioni Italiane Amici della Bicicletta) in collaborazione con i Comuni di Piglio, Serrone, Paliano, Acuto e Fiuggi e l’albergabici “Touring” di Fiuggi, nel ripercorrere l’antica ferrovia dismessa Roma-Fiuggi-Frosinone. Tre sono i punti di partenza dal quale i partecipanti possono partire o integrarsi durante il percorso dal capolinea “Pantano” della metro C,
Serrone diventa bike-friendly, primo Comune nel Lazio
Domenica sorsa è giunta anche a Piglio lungo il tratto di pista ciclabile che collega Fiuggi a Paliano, Il Giro d'Italia d'Epoca, che appunto ha fatto tappa ad Anagni per il corso denominato “Ciociaria”. Il Giro d’Italia d’Epoca nasce nel 2011, è un ciclo di eventi Dedicato al ciclismo d'Epoca, con tappe distribuite lungo il centro e nord Italia, nelle più belle località, che ripercorrono e ripropongono i luoghi e i temi del ciclismo eroico, quello dei campioni italiani intramontabili, come Coppi, Bartali,