Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Raccolta dei rifiuti a Ferentino. L'opposizione consigliare chiede di convocare in audizione anche i responsabili della ditta Lavorgna assegnataria del servizio

24 agosto 2016

Una nota inviata al Presidente della Terza Commissione Consiliare “Commissione Permanente n. 3 avv. Simone Rinaldi per chiedere conto dell'andamento della raccolta dei rifiuti nella città gigliata; a chiederla - ai sensi dell’art.6 del regolamento comunale delle commissioni consiliari permanenti - sono i consiglieri all'opposizione Marco Maddalena, Gianni Bernardini, Maurizio Berretta e Marco Valeri in qualità di consiglieri comunali (i primi due anche membri della terza commissione consiliare). Secondo l'opposizione, infatti, "la gestione della raccolta dei rifiuti sembra non avviarsi verso l’indirizzo politico virtuoso dei “Rifiuti Zero” come votato all’unanimità dal consiglio comunale nel luglio 2013, ma diverse sono ancora le criticità presenti, come il non raggiungimento dei livelli di raccolta differenziata prescritti dalla legge, la mancanza del compostaggio domestico e dell’isola ecologica, ect. Per questo motivo, dunque, le opposizioni consigliari chiedono di convocare una seduta della suddetta commissione, preferibilmente in orario pomeridiano, avente ad oggetto il seguente ordine del giorno “Audizione dei responsabili della ditta Lavorgna per verificare lo stato di attuazione del capitolato di appalto relativo alla raccolta dei rifiuti e lo stato di avanzamento della raccolta differenziata”, invitando a partecipare anche i responsabili della ditta Lavorgna assegnataria del servizio della raccolta dei rifiuti.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Nel corso dell’assise civica che si è tenuta il giorno 12 gennaio scorso, con convocazione richiesta dai Consiglieri comunali Maurizio Berretta, Gianni Bernardini, Marco Maddalena e Marco Valeri, diversi sono stati i punti discussi, alcuni dei quali approvati.
Dai consiglieri comunali di Ferentino Maurizio Berretta, Marco Valeri, Marco Maddalena e Gianni Bernardini riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo integralmente:
Una diffida per chiedere al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e ai membri dell’attuale commissione elettorale, tutti facenti parte della coalizione di maggioranza, a non formulare atti di competenza della Commissione, in caso contrario, “eserciteremo il nostro diritto di tutela di fronte alle autorità governative e giudiziarie di competenza”. La perentoria richiesta è firmata ancora una volta dai quattro battaglieri consiglieri di minoranza Maurizio Berretta, Marco Valeri, Gianni Bernardini e Marco Maddalena. Scrivono i quattro: “preso atto, che all’interno della commissione elettorale non c’è la rappresentanza della minoranza stessa come prescritto dall’art. 13 del T.U. 20.03.1967, n. 223, che testualmente recita:
L’immediata replica giornalistica del Sindaco Pompeo sull’apertura del 9 Febbraio scorso dell’Impianto di Trattamento Rifiuti in zona Stazione Ferentino ha del “tragicomico”; ad affermarlo sono i quattro consiglieri dell’opposizione Maurizio Berretta, Marco Maddalena, Gianni Bernardini e Marco Valeri. Spiegano i consiglieri: “Nessuno ha mai parlato di “Compostaggio”, ma bensì di un “Impianto di Trattamento Rifiuti” , e caro Sindaco, la messa in riserva dei rifiuti, prevede la lavorazione degli stessi intesa in separazione, frantumazione, selezionatura e lavaggio prima di essere inviati ad altre aziende per il recupero.
Di seguito pubblichiamo in forma integrale una nota congiunta firmata dai consiglieri all’opposizione Marco Maddalena, Maurizio Berretta, Gianni Bernardini e Marco Valeri: