Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Menorah di Anticoli alla città di Acuto

14 giugno 2016

Pino Pelloni, direttore della Biblioteca della Shoah di Fiuggi, ha consegnato alla comunità di Acuto e nelle mani del primo cittadino Augusto Agostini una copia della Menorah di Anticoli nel ricordo di quanti si prodigarono nell'aiutare cittadini di religione ebraica sfollati nei paesi della Ciociaria. La consegna della Menorah è avvenuta durante l'incontro storico-culturale tenutosi nella Sala consiliare del comune di Acuto, in occasione della presentazione di un volume colletaneo realizzato dagli alunni delle scuole di Acuto, Piglio e Serrone, frutto di un lavoro di gruppo inserito nel progetto intercomunale “Memoria nostra”. Erano presenti i sindaci delle tre comunità interessate Augusto Agostini (Acuto), Mario Felli (Piglio) e Natale Nucheli (Serrone) insieme ai coordinatori del progetto il prof. Renato De Gregorio e la professoressa Maria Ausilia Mancini. Cittadini, genitori e studenti hanno fatto da cornice alla riuscitissima manifestazione insieme al dirigente scolastico Tommaso Damizia e agli insegnanti Paolo Martucci, Stefania Fiorini e Rachele Frasca. Si è discusso di didattica e progetti formativi, degli anni infausti della seconda guerra mondiale e del precetto umano dell'accoglienza. In un racconto corale sottolineato dalla testimonianza di Isaia Sermoneta, cittadino di religione ebraica ospitato con i suoi familiari ed altri ebrei romani dalla comunità di Acuto nel 1943. E impreziosito dall'intervento di Pino Pelloni, che rivendicando la laicità dell'insegnamento e l'esercizio del dubbio unitamente al dovere della memoria, ha illustrato le radici ebraiche del territorio dell'Alta Ciociaria.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Mercoledì mattina 13 aprile, nei locali della biblioteca comunale di Acuto, si è svolta la cerimonia di premiazione de "Il premio al lettore", "uno degli appuntamenti più attesi per la nostra biblioteca e rappresenta un gratificante riconoscimento ai suoi utenti più assidui", come ha tenuto a specificare il sindaco di Acuto Augusto Agostini.
Imperdibile appuntamento con la Musica del maestro di Fisarmonica Daniele Ingiosi domenica 3 gennaio prossimo alle ore 18 alla collegiata di Santa Maria Assunta ad Acuto; nel corso della serata si esibiranno gli allievi del maestro Daniele Ingiosi. L'evento è organizzato dall'amministrazione comunale di Acuto, guidata dal sindaco Augusto Agostini, e dall'associazione Pro-Loco. L'ingresso è libero, tutti sono invitati a partecipare.
Un gruppo di ragazzi del coro scolastico di Boleslawiec, con i loro accompagnatori, ha fatto visita ieri ad Acuto, accolti dal sindaco Augusto Agostini, dagli amministratori e dalle suore ASC. I ragazzi sono ospiti della città di Vallecorsa, in occasione del Palio delle quattro porte, nell'ambito del quale, proprio ieri sera, si sono esibiti in piazza S. Angelo con il loro concerto.
Brutto risveglio per i residenti del piccolo e grazioso paese di Acuto: il centro storico del paese è stato letteralmente messo a ferro e fuoco dai vandali, con scritte, imbrattamenti e danneggiamenti. "Ringrazio, a nome del Paese, e dei cittadini che hanno dovuto porre rimedio alla loro epica impresa, il gruppetto di vandali che questa notte si è "divertito" a imbrattare e danneggiare il centro Storico di Acuto, complimenti vivissimi", ha scritto il primo cittadino Augusto Agostini, il quale - contattato telefonicamente dalla nostra redazione - ha ammesso che si è trattato di un gesto "ignobile" e "vergognoso". Non è escluso che nelle prossime ore i responsabili di tali atti vengano individuati e denunciati dai Carabinieri della stazione di Acuto, che si stanno interessando dell'accaduto.
Questa mattina il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, con i sindaci di Paliano (Domenico Alfieri), Acuto (Augusto Agostini) e Trevi nel Lazio (Silvio Grazioli) ha consegnato un documento al commissario straordinario della Asl di Frosinone, Luigi Macchitella, durante un incontro che si è tenuto in via Fabi. Documento firmato anche dai sindaci di Fiuggi (Fabrizio Martini), Serrone (Natale Nucheli), Piglio (Mario Felli), Filettino (Paolo De Meis) e Sgurgola (Antonio Corsi) e relativo al presidio ospedaliero di Anagni. Era presente anche il consigliere comunale Fabio Roiati, delegato alla sanità del Comune di Anagni.