Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Maurizio Berretta, capogruppo di Democraticamente Ferentino: "farmacie: l’approvazione del bilancio 2015 è illegittima"

10 giugno 2016

Da Maurizio Berretta, capogruppo per DemocraticaMente Ferentino al Consiglio comunale della città gigliata, riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale:

Durante il Consiglio comunale  08/06/2016 ho voluto evidenziare in modo chiaro e deciso, quanto occorso in questo ultimo periodo, all’interno della societa’ Farmacie di Ferentino srl, di cui il Comune ne possiede la maggioranza delle quote.
In data 22/02/2016 si e’ dimesso il membro rappresentante il Comune di Ferentino, praticamente il 4° o 5° professionista che lascia anzitempo la carica nel CDA delle farmacie, lo Statuto della stessa societa’ prevede all’Art.22 se cessa dalla carica anche solo uno dei componenti dell’organo amministrativo, l’intero organo amministrativo decade ed i soci devono provvedere alla sua integrale sostituzione”  , e quindi di fatto al 22/02/2016 e’ decaduto l’intero Consiglio d’Amministrazione delle Farmacie.
Ad oggi il Sindaco Pompeo e’ inadempiente per la nomina del nuovo membro al Cda del Comune di Ferentino, quindi il nuovo CDA non e’ stato piu’ ricostituito.
Ma il fatto grave si e’ perpretato il 26/05/2016 con l’approvazione del Bilancio 2015 della stessa societa’ Farmacie di Ferentino, si e’ svolto un CDA “ILLEGITTIMO E DECADUTO” senza ovviamente la presenza del membro del Comune ed e’ stato approvato lo stesso strumento finanziario.
Un atte illegale ed illegittimo per un bilancio di 3,2 milioni di euro di movimentazione tra attivo e passivo.
Dalla maggioranza alle mie domande nessuna risposta, sguardi rigorosamente rivolti verso il basso.
Ho chiesto al Presidente del consiglio comunale ed al Sindaco di convocare il socio privato delle farmacie in audizione e comunque di far intervenire e ripristinare la legalita’, e’ una societa’ dove il comune detiene la maggioranza, e quindi non si puo’ giocare con i soldi dei cittadini.
Condanno fermamente l’atteggiamento della maggioranza su questa vicenda, da una parte arroganza e “spocchiosita’” nel non dare risposte alla Citta’ su una vicenda da 3 milioni di euro, e dall’altra lo stupore della non conoscenza di queste vicende, ma la domanda, a questo punto  sorge spontanea , e’ incapacita’ di gestione o complicita’ in questi atti?”


TI POTREBBERO INTERESSARE

Ferentino, l'affondo di Maurizio Berretta sulla mozione elaborata dalla Federazione Coldiretti sul consumo del suolo in area agricola: "grave miopia intellettuale e politica della giunta comunale e del sindaco"
Perdite per circa 100mila euro per le società partecipate del Comune di Ferentino, il capogruppo della Lega Maurizio Berretta incalza il sindaco Antonio Pompeo: "maggioranza silente e dimessa"
Luci accese e porte aperte al palazzo comunale di Ferentino a mezzanotte inoltrata; il consigliere comunale della Lega Maurizio Berretta chiama il vicesindaco: indagano i Carabinieri
Una interrogazione a risposta scritta ed urgente per chiedere conto della convenzione riguardante l'attività estrattiva in località Sigillo di Ferentino; a scriverla e a recapitarla al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e al presidente del consiglio comunale è stato il consigliere di Democraticamente Ferentino Maurizio Berretta; si legge nella interrogazione di Berretta:
A proposito della riperimetrazione SIN Valle del Sacco, per la quale il Comune di Ferentino ha istituito un apposito sportello di supporto per i cittadini interessati e un fondo per le spese delle osservazioni, interviene - con una nota inviata a questo quotidiano - il capogruppo consigliare di "Democraticamente Ferentino" Maurizio Berretta.