Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Roma. La classe II sez. I della scuola secondaria del II Istituto comprensivo di Ferentino premiata a palazzo Montecitorio per il concorso “Progetto Parlawiki”; il sindaco Antonio Pompeo: "orgoglioso di loro"

18 maggio 2016

La classe II sez. I della scuola secondaria del II Istituto comprensivo di Ferentino coordinata dalla professoressa Irene Tendini ha ritirato - questa mattina - il primo premio del Concorso “Progetto Parlawiki – Costruisci il vocabolario della Democrazia”, promosso dalla Camera dei Deputati in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. La cerimonia di premiazione si è tenuta a Palazzo Montecitorio: "oggi una straordinaria emozione e un grandissimo momento di orgoglio per la nostra città, assistere alla premiazione a Palazzo Montecitorio - ha scritto il presidente della Provincia di Frosinone nonché sindaco di Ferentino Antonio Pompeo - merito ai ragazzi, agli insegnanti e alla dirigente Mara Bufalini".
Il concorso si proponeva di stimolare nei giovani una riflessione sul significato della democrazia parlamentare, attraverso la creazione di forme originali di espressione figurativa, realizzando un lavoro multimediale sul tema della “Discussione”.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Diversi normali cittadini di Ferentino insieme al consigliere comunale Marco Maddalena, a dispetto delle non proprio favorevoli condizioni climatiche, hanno voluto onorare il 25 aprile, in occasione dell'anniverario della Liberazione dell'Italia dal nazifascimo, con la deposizione di fiori e con parole di gratitudine nei luoghi dedicati alla Resistenza, dal monumento del concittadino Don Giuseppe Morosini, passando per le targhe dei martiri delle Fosse Ardeatine, di Antonio Gramsci e Giacomo Matteotti. "Una giornata non solo di ricordo ma di affermazione del valore della Pace", hanno affermato quanti hanno preso parte all'iniziativa.
Il Comune di Ferentino si trova in piena emergenza per quanto riguarda la drastica riduzione del flusso idrico; parola di Marco Maddalena, consigliere comunale all’opposizione con Sinistra, Ecologia e Libertà, che in questi giorni ha protocollato una interrogazione consigliare a risposta urgente per chiedere al primo cittadino Antonio Pompeo di adoperarsi.
Una diffida per chiedere al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e ai membri dell’attuale commissione elettorale, tutti facenti parte della coalizione di maggioranza, a non formulare atti di competenza della Commissione, in caso contrario, “eserciteremo il nostro diritto di tutela di fronte alle autorità governative e giudiziarie di competenza”. La perentoria richiesta è firmata ancora una volta dai quattro battaglieri consiglieri di minoranza Maurizio Berretta, Marco Valeri, Gianni Bernardini e Marco Maddalena. Scrivono i quattro: “preso atto, che all’interno della commissione elettorale non c’è la rappresentanza della minoranza stessa come prescritto dall’art. 13 del T.U. 20.03.1967, n. 223, che testualmente recita:
L’immediata replica giornalistica del Sindaco Pompeo sull’apertura del 9 Febbraio scorso dell’Impianto di Trattamento Rifiuti in zona Stazione Ferentino ha del “tragicomico”; ad affermarlo sono i quattro consiglieri dell’opposizione Maurizio Berretta, Marco Maddalena, Gianni Bernardini e Marco Valeri. Spiegano i consiglieri: “Nessuno ha mai parlato di “Compostaggio”, ma bensì di un “Impianto di Trattamento Rifiuti” , e caro Sindaco, la messa in riserva dei rifiuti, prevede la lavorazione degli stessi intesa in separazione, frantumazione, selezionatura e lavaggio prima di essere inviati ad altre aziende per il recupero.