Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. Affidamento dello Stadio Comunale al Frosinone Calcio, il gruppo civico "Cambiare" non ci sta: "dettagli torbidi"

16 giugno 2015

Da Marco Infussi del Gruppo Civico "Cambiare" riceviamo la nota che segue, pubblicata integralmente con foto e video a questo link.

Nel Consiglio Comunale del 15 Giugno 2015 l’argomento clou è stato l’affidamento dello Stadio Comunale di Ferentino al Frosinone Calcio.
Siamo tutti contenti di partecipare alla grande avventura della Serie A, seppur solo ospitando gli allenamenti. Qualche cliente in più per i nostri commercianti arriverà!

I dettagli sono però abbastanza torbidi: lo stadio è affidato all’Associazione Sportiva Dilettantistica ASD Pro Calcio, che lo ha ottenuto tramite la Determina n. 567 del 26 Settembre 2013, con canone calmierato per finalità sociali di soli 2.600 €/anno.

ASD Pro Calcio risulta ad oggi morosa, non avendo pagato né l’affitto, né le utenze, eppure ha la possibilità di subaffittare la struttura al Frosinone Calcio, per la cifra che preferisce (ad esempio 8.000 €/mese), eventualmente guadagnandoci sul canone che invece versa al Comune di Ferentino.

ASD Pro Calcio da tempo richiede un’operazione in project financing (e questo è confermato dall’immagine divulgata dallo stesso sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, che presenta l’intestazione ASD Pro Calcio, non Frosinone Calcio, spuntata fuori in tempo record, il che significa che era già pronta da un pezzo).
Il progetto prevede ampliamenti e nuove costruzioni: ma lo stadio comunale è in zona a vincolo termale, con piani particolareggiati (purtroppo mai entrati in vigore) che non permetterebbero questo tipo di ampliamenti.

Nel Consiglio Comunale del 15 Giugno 2015 l’argomento clou è stato l’affidamento dello Stadio Comunale di Ferentino al Frosinone Calcio.
Siamo tutti contenti di partecipare alla grande avventura della Serie A, seppur solo ospitando gli allenamenti. Qualche cliente in più per i nostri commercianti arriverà!

I dettagli sono però abbastanza torbidi: lo stadio è affidato all’Associazione Sportiva Dilettantistica ASD Pro Calcio, che lo ha ottenuto tramite la Determina n. 567 del 26 Settembre 2013, con canone calmierato per finalità sociali di soli 2.600 €/anno.

ASD Pro Calcio risulta ad oggi morosa, non avendo pagato né l’affitto, né le utenze, eppure ha la possibilità di subaffittare la struttura al Frosinone Calcio, per la cifra che preferisce (ad esempio 8.000 €/mese), eventualmente guadagnandoci sul canone che invece versa al Comune di Ferentino.

Asd Pro Calcio centro sportivo Frusinello

Altra curiosità è che, durante il Consiglio Comunale, il secondo punto all’ordine del giorno prevedeva l’approvazione del piano per recepire il DPR 380/2001, contenente proprio una zona da edificare accanto allo Stadio: siamo un po’ in ritardo rispetto a questa norma del 2001, oppure questo piano va approvato ora per aprire la strada ad altre costruzioni intorno allo stadio, ad esempio edilizia residenziale?
Appare inoltre strano che nessuno dei consiglieri comunali sia riuscito a reperire i nomi dei proponenti questi piani.

.

Cosa dire?
In molti vorrebbero farci passare per i soliti guastafeste… ma il cittadino ferentinate sta regalando ad altri i frutti delle proprie tasse.

In molti ci dicono: ma dove sta la vostra proposta? Se non si è capita, eccola!
Sarebbe stato più corretto se il Comune di Ferentino avesse trattato direttamente con Frosinone Calcio srl, togliendo di mezzo l’ASD Pro Calcio tramite l’art.15 del Regolamento che prevede la Revoca dell’affidamento per motivi di pubblico interesse (cioè: riscuotere un affitto più sostanzioso, da spendere in favore dei cittadini o in migliorie)
.

C’è sempre una maniera buona ed una cattiva di amministrare.
Questo tipo di impostazione è un assoluto pastrocchio, e noi di Cambiare siamo pronti a scommettere che ci creerà più di qualche grattacapo.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Mancano 4 giorni alla chiusura della campagna di finanziamento su internet per Black: film d'animazione su un blackout a Roma. L'opera, nella quale partecipano numerosi artisti - tra cui il ciociaro Marco Infussi - è stata già finanziata al 110%. Raccogliendo più denaro, il gruppo potrà superare alcuni limiti imposti dalla produzione: audio in Dolby Surround e soprattutto effetti speciali in una delle scene più importanti. Qui tutti i dettagli.
Sinistra Italiana insieme al Comitato per il NO e al gruppo Cambiare invita la cittadinanza a partecipare ad un incontro- dibattito sul referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre che si svolgerà martedì 25 ottobre alle ore 17. 00, nel centro storico della Città gigliata, presso i locali dell’ associazione culturale ”Le Strenghe” in via XX settembre a Ferentino.
Una sala gremita di cittadini nella sala dell’associazione “Le Strenghe”, gentilmente concessa, durante l’incontro del 25 ottobre a Ferentino sulle ragioni del NO al Referendum. L’iniziativa è stata promossa promosso da Sinistra Italiana, in collaborazione con il comitato locale del NO e il gruppo Cambiare, moderata dal consigliere comunale Marco Maddalena di Sinistra Italiana, con i relatori Prof. Claudio De Fiores, Prof. di Diritto Costituzionale alla Seconda Università di Napoli, Elisabetta Piccolotti dell’ esecutivo nazionale di Sinistra Italiana e gli interventi di Marco Infussi del gruppo Cambiare e Manuel D’Onofri attivista di Sinistra Italiana.
Qualche giorno fa è venuto a mancare Marco Emanuele, 35enne di Ferentino, residente nella zona Cartiera Quarto. Marco era sposato da tempo con Linda, sorella di Valeria, una nostra affezionata lettrice, e padre di due splendidi figli, Cristian e Francesco. Continua a leggere...
Sabato 3 gennaio alle ore 18 nella Sala della Ragione si terrà lo spettacolo "Salotto Incanto" con Malvina Picariello e Daniele Riscica. Domenica 4 gennaio, sempre alle 18 nella Sala della Ragione, un concerto a cura dell-ambito della IX edizione della rassegna Ascolta la Ciociaria (direttore artistico Maestro Francesco Marino). Lunedì 5 gennaio, ore 18 alla Sala della Ragione, il tradizionale Concerto dell'Epifania a cura della Confraternita di S.Antonio di Padova con Lorella Fabrizi (soprano), Dajana Daluisio (soprano), Ivano Infussi (tenore), Cecilia Nicolò (pianoforte). E il 6 gennaio arriva la Befana, che alle 11 si calerà dalla Loggia del Banditore per la gioia dei più piccoli (a cura della Pro Loco).