Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La straordinaria e poco conosciuta vita dell'anagnino Igino Alessandrini raccontata nella conferenza del dott. Mario Mineo per "Anagni Magica Misteriosa"

8 agosto 2019

 

Importantissima presenza nell’edizione di quest’anno di Anagni Magica Misteriosa è quella del direttore del Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico L. Pigorini di Roma, il dott. Mario Mineo che terrà a Palazzo Bonifacio VIII la conferenza “Il viaggio d’anagnino Igino Alessandrini (1901-1909): la colonizzazione del Congo”, a Palazzo Bonifacio VIII lunedì 12 agosto alle ore 18:00. Vi diamo qui qualche dettaglio in più su questo incontro che, per i contenuti e per gli oggetti che per l’occasione saranno esposti, è straordinario. La storia inizia 9 anni fa, quando il Craf (Centro Ricerche & Studi Archivio Fotografia) organizza la mostra "Sguardi sull'Africa" che, attraverso fotografie e oggetti provenienti dagli archivi di prestigiosi musei italiani ed europei, offre una lettura antropologica, storica e sociale di questo grande continente, quella che ne ha dato l’Occidente attraverso le diverse modalità di rappresentazione visiva. Per la prima parte del Novecento il Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico L. Pigorini di Roma presenta in quell’occasione un corpus di fotografie, corredate da oggetti originali (archi di legno, lance, taglia teste), realizzate da Raffaele Caroli e appunto il nostro Igino Alessandrini, relative alla presenza italiana di oltre 3500 ex militari in Congo, assoldati per alcuni anni da Leopoldo del Belgio. Igino Alessandrini è stato un cittadino di Anagni, nato in casa il 9 gennaio 1880 e, come si usava al’epoca, battezzato il giorno dopo nella chiesa di San Giovanni de Duce. Nel 1902, mentre è a Milano, si arruola volontario nella “Force Publique” fino al 1909, dove ha il grado di Primo Sottoufficiale; in quei sei anni passati in Congo, possedimento di Leopoldo II del Belgio, egli esplorerà un’Africa fino ad allora sconosciuta agli occidentali che registrerà su negativi fotografici in vetro (all’epoca i negativi erano fatti così), in cui immortalerà i volti di congolesi nobili, bellissime ragazze, uomini orgogliosi, con atteggiamento tollerante, rispettoso e progressista. Lasciata l’Africa, dove non tornerà mai più, Igini Alessadrini, dopo aver partecipato alla Grande Guerra, torna ad Anagni, diviene consigliere comunale e direttore del Banco di S. Spirito, ma soprattutto riporta a casa questa grandissima quantità di oggetti raccolti durante la sua lunga permanenza in Africa di straordinario valore antropologico che, a distanza di anni, suscita il vivo interesse del Museo Etnografico Pigorini e del suo direttore. Per la prima volta, all’interno della manifestazione Anagni Magica Misteriosa, questo materiale sarà in mostra ad Anagni e sarà presentato e descritto durante la conferenza del dott. Mario Mineo, ripetiamo il 12 agosto alle ore 18:00, a Palazzo Bonifacio VIII.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il 3288350889, oppure andare alla pagina face book dell’evento: https://www.facebook.com/anagnimagicamisteriosa



TI POTREBBERO INTERESSARE

L'archeologo anagnino Guglielmo Viti presenta i suoi libri "Casa Barnekow, tribuna di un alchimista" e "I misteri di Anagni 2": l'appuntamento è per sabato 16 giugno prossimo alle ore 18 al palazzo di Bonifacio VIII
"L'edificazione della Cattedrale di Anagni": il 22 agosto prossimo all'ombra delle absidi della Cattedrale di Santa Maria Annunziata va in scena lo spettacolo della regista anagnina Velia Viti
Anagni. Tanta gente e successo di critica per la pièce "Signor Barnekow e Signora" diretta da Velia Viti; lo spettacolo organizzato dall'associazione Quartiere Cerere
Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne: alla sala della Ragione del palazzo comunale è di scena il recital “L’altro sesso” di Velia Viti, interpretato dall’attrice Annamaria Iacopini
il programma completo e dettagliato del festival del Teatro medievale e rinascimentale di Anagni, edizione 2014