Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Si chiudono le celebrazioni dedicate all'800esimo anniversario dalla morte del papa anagnino Innocenzo III; il presidente del comitato Luca Pierron: "martedì 16 luglio evento conclusivo alla sala della Ragione"

3 luglio 2019

Martedì 16 luglio prossimo, alle ore 17.00, nella sala della Ragione del palazzo civico di Anagni si svolgerà l’evento conclusivo delle celebrazioni innocenziane svoltesi nel 2016. Ad organizzare l'iniziativa, il dott. Luca Pierron, presidente del comitato 800 anni dalla morte di Innocenzo III, che spiega: "dopo due anni e mezzo siamo riusciti a riunire in un volume quasi tutte le relazioni storiche svoltesi ad Anagni, Gavignano, Segni, Ferentino e Colleferro. Il 16 luglio con la partecipazione di molti professori del 2016 sarà presentato questo prezioso volume. Il prof. Pio Pistilli coordinerà l’evento. Ci sarà anche un concerto di musica classica con il duo Kaori Matsui e Giampio Mastrangelo. Spero che la grande fatica prodotta avvicini tutti gli appassionati. Vi aspetto con fiducia. Ringrazio BancAnagni, la Diocesi Anagni-Alatri per il sostegno e l’amministrazione comunale di Anagni nonché tutti i sostenitori del comitato che sono stati molti. Un ringraziamento particolare alla curatrice del volume dott.ssa Federica Romiti per il suo infaticabile lavoro ed una spalla per questi cinque anni di lavoro tra preparativi e svolgimento di un programma incredibile tra cinque comuni e tre diocesi. Ringrazio anche il vescovo mons. Lorenzo Loppa di Anagni, per aver avuto fiducia nei miei confronti. Come anche mons. Vincenzo Apicella vescovo di Velletri-Segni. Il resto ve lo dirò il 16".


TI POTREBBERO INTERESSARE

"Innocenzo III: Cultura e Spirito riformatore" è il titolo della conferenza che sarà tenuta dalla prof.ssa Giulia Barone dell'Università "La Sapienza" di Roma sabato prossimo 30 gennaio alle ore 17.30 nel palazzo di Corte di Gavignano, in provincia di Roma. L'evento, organizzato dal dott. Luca Pierron presidente del comitato che farà anche da moderatore della conferenza, rientra nell'ambito delle iniziative annesse all'anno Innocenziano. Al termine della conferenza si terrà un concerto di canto gregoriano a cura della cappella musicale "San Michele Arcangelo" di Vallecorsa, diretta da Michele Colandrea.
Lo splendido palazzo baronale di Gavignano, dimora - un tempo - dei Conti di Segni, discendente dei quali fu il celebre pontefice Innocenzo III, è stato la suggestiva cornice dell'interessante conferenza organizzata e moderata dal dott. Luca Pierron, realizzata in occasione dell'ottocentesimo anniversario della morte del papa anagnino.
Sabato 22 alle 17.00 nella sala Gregorio IX del palazzo di Bonifacio VIII si terrà un interessante incontro organizzato dal dott. Luca Pierron, presidente del Comitato dell'anno innocenziano, moderato dal giornalista Gianni Gennari dell'Avvenire. Parleranno Stanislao Fioramonti sulle opere d'Innocenzo III e Adriano Gioè sulla formazione parigina del pontefice anagnino.

“800 anni Innocenzo III 1216-2016”: sabato 28 novembre l'apertura alla sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo

Luca Pierron, presidente del comitato: "più di un anno di lavoro entusiasta e speranzoso, ma ne è valsa la pena"
Sabato prossimo 28 novembre alle ore 17.00 nel palazzo civico Jacopo da Iseo ad Anagni si terrà l’apertura delle iniziative culturali di vario genere volte a celebrare gli 800 anni dalla morte del primo dei Papi di famiglia anagnina: Innocenzo III. Ad annunciarlo è il dott. Luca Pierron, presidente del comitato “800 anni Innocenzo III 1216-2016”, le cui celebrazioni coinvolgono ben cinque comuni interessati alla figura del grande Pontefice - Anagni, Gavignano, Segni, Ferentino, Colleferro - e tre diocesi: Anagni - Alatri, Frosinone-Veroli-Ferentino e Velletri-Segni. “Nel primo incontro dedicato a Innocenzo III ed al regno Inglese – spiega Luca Pierron - sarà presentato il volume edito per l’occasione “Lettere all’Inghilterra “ del dott. Stanislao Fioramonti che ha tradotto dal latino le lettere del Papa al Re Giovanni Senza Terra e ad altre importanti personalità inglesi dell’epoca. Il prof. Giovanni Diurni disserterà su Innocenzo III e la questione Inglese. A seguire un recital di musica da camera del duo D’Amico-De Matteis per violoncello e pianoforte su musiche di Bach, Hindemith ed altri”.
Pubblico delle grandi occasioni, sabato pomeriggio alla Sala della Ragione del palazzo medievale di Jacopo da Iseo, sede comunale, per l'inaugurazione dell'anno innocenziano organizzato dal dott. Luca Pierron per celebrare l'ottocentesimo anniversario dalla morte del grande papa anagnino Innocenzo III. All'evento hanno partecipato in veste ufficiale Fausto Bassetta e Simona Pampanelli, rispettivamente sindaco e vice-sindaco della città dei Papi, nonché numerose altri rappresentanti politici ed istituzionali del territorio. La conferenza di apertura è stata tenuta dal prof. Giovanni Diurni che ha argomentato su “Le novae Leges canoniche tra diritto positivo, politica e istituzioni: Innocenzo III e la questione inglese” e dal dott. Stanislao Fioramonti che invece ha parlato delle lettere di Innocenzo III a Giovanni Senza Terra. L'evento si è concluso con un concerto di musica da camera tenuto dal duo “D’Amico – De Matteis”, per violoncello e pianoforte. Congratulazioni al dott. Luca Pierron per l'organizzazione impeccabile ed attenta e per il riuscitissimo evento.