Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Domenica prossima 23 giugno a partire dalle ore 17.00 nella sala della Ragione del Palazzo Comunale di Anagni avrà luogo la presentazione del romanzo "Sorelle d’Italia" scritto da Enrico Fanciulli

17 giugno 2019

Domenica prossima 23 giugno a partire dalle ore 17.00 nella sala della Ragione del Palazzo Comunale di Anagni avrà luogo la presentazione del romanzo "Sorelle d’Italia" scritto da Enrico Fanciulli; il libro - che verrà presentato da Alfio Borghese - è romanzo storico ambientato durante la seconda guerra mondiale, ad Anagni e in un paesino del nord Italia. Due giovani donne, amiche per la pelle, sono legate sentimentalmente a due combattenti su avversi fronti e si trovano coinvolte in una pericolosa e tragica situazione. Enrico Fanciulli è nato ad Anagni, la città dei Papi, ove vive e lavora. Già docente di ruolo di Economia aziendale nelle scuole statali superiori, ha svolto attività artistica sin da giovanissimo.
Ha frequentato a suo tempo l’Accademia Prenestina del Cimento e si è diplomato in composizione presso il CNIMA, Centre National ed International de Musique et d’Accordeon di Larodde, France, diretto da Jacques Mornet.
Come pittore, ha esposto in mostre nazionali ed estere, ricevendo qualificati riconoscimenti.
Come compositore, ha prodotto 6 CD contenenti musica di vario genere, molto apprezzata.
Ha scritto “l’Inno alla Ciociaria” ed il “Salve Europa”, inno all’Europa in latino, con parole scritte dalla prof.ssa Cristina Amoroso.
Ha scritto vari libri per la scuola, recensioni per pittori giovani e per artisti affermati, molteplici articoli per la carta stampata su argomenti sportivi e culturali.
Senatore accademico di accademie nazionali, è stato nominato membro del comitato scientifico del Premio nazionale ed internazionale Bonifacio VIII.
Ha scritto “I colori delle note, i suoni dei colori. Affinità e divergenze tra pittura e musica”, “L’Armonia in pittura e le scale di colore” e “La natura, il progresso e l’arte”, “L’Allegra Brigata”, “Ricordi di gioventù”, “Il Gruppo Culturale Anagnino”, “Ricordo di un Poeta” e “Anagni tra pace e guerra”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un libro per ricordare Nello Proia, l’intellettuale ed amico di questa redazione venuto a mancare poco più di un anno fa. Si tratta di “Ricordi di un poeta”, il volume presentato ieri, martedì 20 giugno, ad Anagni, presso la Sala della Ragione, dall’autore, il professor Enrico Fanciulli. Durante la presentazione, alla presenza anche del dottor Alfio Borghese, il professor Fanciulli ha ripercorso la vita e la carriera poliedrica di un cittadino che ha dato tanto alla sua città. A fare gli onri ci casa il sindaco Fausto Bassetta e il vicesindaco Simona Pampanelli.
Questo pomeriggio - domenica sei marzo - alle ore 17 in punto nella sala delle conferenze della biblioteca comunale "A. Labriola" in via G. Garibaldi ad Anagni si terrà la presentazione del libro "Incontri culturali", scritto dal prof. Enrico Fanciulli. L'evento è organizzato dal Gruppo Culturale Anagnino, di cui è presidente il prof. Ludovico Quattrocchi. Tutti sono invitati a partecipare.
Alla presenza di un folto pubblico è stato presentato, nella Sala della Ragione del Palazzo Comunale di Anagni, il saggio “Ricordo di un Poeta” scritto da Enrico Fanciulli in memoria di Nello Proia. Prendendo la parola, l’Assessore alla Cultura, d.ssa Simona Pampanelli, ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa e il sostegno dato alla sua realizzazione da parte dell’Amministrazione. Alfio Borghese, direttore artistico della Villa Comunale e apprezzato giornalista RAI, ha presentato il libro ripercorrendo l’iter artistico del Poeta e scrittore attraverso le sue opere.
Enrico Fanciulli ha portato a compimento l'ultimo suo lavoro su Anagni; il libro "Anagni tra pace e guerra" - che verrà presentato domenica prossima 23 settembre alle ore 16.30 nella sala della Ragione del palazzo comunale di Anagni - tratta del periodo bellico relativo alla seconda guerra mondiale, nel quale - tra le varie vicende - Anagni si ritrovò occupata dai tedeschi e fu dichiarata città-ospedale nel retrofronte di Cassino. Tra i fatti degni di nota di quel periodo ce ne sono alcuni sui quali è calato un velo e sono poco affatto conosciuti. L'autore li ha evidenziati integrando le conoscenze che si hanno della città che non è ricca solo di storia antica ma anche di interessanti accadimenti di storia contemporanea.
E' uno dei figli più illustri di questa città, essendosi distinto - negli anni - nei più svariati settori dell'Arte: dalla Letteratura alla Musica e alla Pittura e poi per l'impegno sociale; stiamo parlando del prof. Enrico Fanciulli, già docente di ruolo di Economia aziendale nelle scuole statali superiori. Ecco, di seguito, una sua breve biografia: Enrico Fanciulli ha frequentato a suo tempo l'Accademia di Pittura ed è diplomato in Composizione presso il "Centre National et International de Musique et d'Accordéon", in Francia, diretto da Jacques Mornet. In qualità di pittore, ha esposto in mostre nazionali ed estere, ricevendo qualificati riconoscimenti. Come compositore, ha prodotto due CD contenenti musica di vario genere, molto apprezzata. Ha scritto l'inno alla Ciociaria ed il "Salve Europa", inno all'Europa in lingua latina, con parole scritte dalla prof.ssa Cristina Amoroso. I suoi brani sono suonati in concerti, in sala e trasmessi da emittenti radiofoniche. Ha scritto libri per la scuola, recensioni per pittori giovani e per artisti affermati, molteplici articoli per la carta stampata su argomenti di Sport e di Cultura. a parte nell'Anagni di allora. Inoltre, sono di prossima pubblicazione altri CD.