Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

“La Grande Guerra: riflessioni, testimonianze e ricordi... per non dimenticare”: venerdì prossimo all'I.I.S. "G. Marconi" di Anagni

21 maggio 2019

Nell'ambito delle celebrazioni per il centesimo anniversario della conclusione del primo conflitto mondiale, l’aula magna dell'Istituto di Istruzione Superiore "G. Marconi" di Anagni ospita il prossimo venerdì 24 maggio, a partire dalle ore 10.00, il convegno di studi “La Grande Guerra: riflessioni, testimonianze e ricordi... per non dimenticare”. Una straordinaria iniziativa, quella organizzata dalla scuola diretta dalla prof.ssa Marilena Ciprani, che sarà anche occasione di studio e di riflessione su un evento che ha caratterizzato l’inizio del secolo scorso e che per il nostro Paese ha significato la conclusione del Risorgimento e il raggiungimento della piena Unità nazionale. 
Il progetto vasto ed ambizioso, chiamato appunto “La Grande Guerra”, ha visto - durante l'anno scolastico - il coinvolgimento di studenti e docenti di tutti gli indirizzi dell’I.I.S. "G. Marconi" di Anagni: il Liceo Artistico, l'Istituto Tecnico Economico, l'Istituto Tecnico Tecnologico e i percorsi di II Livello Istruzione degli Adulti. 

Il progetto ha preso avvio nel mese di ottobre 2018, in occasione delle varie cerimonie per il Centenario della Vittoria, con l’obiettivo di coinvolgere studenti e docenti sul ricordo della Grande Guerra e per rendere onore ai numerosi Caduti di Anagni e degli altri  paesi da cui gli studenti dell’Istituto provengono.

Si è trattato di un progetto di classe capovolta, in cui i docenti hanno svolto il ruolo di facilitatori dell’apprendimento, predisponendo dei compiti e indicando degli strumenti per raggiungere un obiettivo predeterminato. Gli studenti hanno esaminato  dati e  documenti con i loro tempi, rielaborandoli  secondo diverse modalità ( testo e immagini, video, presentazioni). L’apprendimento per scoperta e in co-working, oltre a  stimolare l’interesse e la motivazione, ha  inteso favorire l’acquisizione non solo di conoscenze ma anche di competenze nel “saper fare”, nell’auto-organizzazione e nell’ utilizzo appropriato delle tecnologie e delle risorse digitali.    Gli studenti, sentendosi protagonisti del processo di apprendimento, sono stati motivati  dalla consapevolezza di produrre qualcosa di utile per sé e per gli altri.  E’ stata, inoltre, favorita l’inclusione di studenti BES e DSA perché ognuno, con il supporto  dei compagni, ha potuto applicarsi  secondo le proprie attitudini e potenzialità.

Il progetto ha avuto l’obiettivo di far riflettere gli studenti sul tema della Grande Guerra in maniera operativa e pratica, non tanto attraverso lo studio del libro di testo, ma   attraverso la ricerca e l’analisi delle testimonianze ancora presenti sul territorio ( lapidi, parchi e monumenti dedicati ai Caduti, antichi documenti, foto e ricordi  dei Caduti). Partendo dall’analisi del territorio, fotografando i Monumenti dedicati ai Caduti nei vari Comuni, cercando sull’Albo d’Oro Caduti della Grande Guerre i dati dei tanti Caduti di Anagni e dei paesi limitrofi, trascrivendo le loro schede,  gli studenti hanno avuto modo di verificare in prima persona  il numero elevato di militari che hanno perso la vita in quella tragica vicenda ( numero ancor più elevato se si pone in rapporto alla popolazione che all’epoca era residente in piccoli Comuni come Serrone, Acuto o Trevi nel Lazio), il grado e il reparto di appartenenza, la loro giovane età,  i luoghi e le cause di morte; attraverso i dati di paternità hanno potuto scoprire, ad esempio, che una stessa famiglia aveva dovuto subire, a causa della guerra,  anche lo strazio della perdita di più figli.  Gli studenti hanno potuto, in tal modo, considerare l’alto costo di vite umane che è stato necessario sacrificare per arrivare alla Vittoria e, di conseguenza, potranno apprezzare e capire quanto sia sempre più importante ed attuale l’esigenza di una cultura di Pace, secondo i dettami dell’art. 11 della Carta Costituzionale.
Il Progetto ha riguardato tutti gli indirizzi ed ha coinvolto intere classi  ma anche singoli studenti di alcune classi.

Le attività realizzate sono le seguenti:
- “ Le memorie di inciampo”: installazione temporanea realizzata ad Anagni in Piazza Cavour, alla base del Monumento  dedicato ai Caduti della  Città. Utilizzando  gli esistenti sampietrini della pavimentazione e verniciandoli  di colore rosso sangue, con una vernice a progressiva decolorazione, si è inteso simboleggiare come sbiadisce la memoria storica con il passare del tempo, la quale però abbiamo il dovere morale di ravvivare sempre tra le generazioni. L’insieme dei sampietrini dipinti  vuole rappresentare una zona di rispetto a immateriale difesa del sacrario cittadino e, colpendo l’attenzione e lo sguardo indifferente dei passanti, li invita  a riflettere e ad interrogarsi sui temi della guerra e della pace.
- “ La Grande Guerra: Centenario della Vittoria”: si tratta di un opuscolo commemorativo, realizzato in collaborazione con il Comune di Anagni  per ricordare tutti i Caduti della Città;  oltre ai nomi di tutti i Caduti, tratti dalle lapidi del Monumento in Piazza Cavour e dalle foto poste nella Cappella della Chiesa di S. Agostino, uno spazio è stato dedicato a illustrare le motivazioni delle Medaglie al Valor Militare che ad alcuni di essi sono state concesse. Sono stati anche descritti  i  luoghi  della Città che custodiscono la memoria  della Grande Guerra: le Vie intitolate ad alcuni dei Caduti, il Parco della Rimembranza, il Monumento ai Caduti e, in particolare, la Cappella appositamente realizzata all’interno della Chiesa di S. Agostino in Anagni, in cui sono raccolti e custoditi i nomi e  le foto di molti dei Caduti di Anagni.
- “100 Anni di storia  - Commemorazionecaduti.altervista.org “:  è uno spazio web in itinere, dallo sviluppo potenzialmente infinito, destinato ad accogliere approfondimenti, foto, documenti, storie, letture e riflessioni sulla Grande Guerra per come è stata vissuta nel nostro territorio. Si tratta di una sorta di repository che potrà essere integrata dagli studenti anche negli anni a venire,  per mantenere sempre viva la memoria di un evento così importante nella storia dell’Italia. Nel Blog sono già state create delle pagine specifiche per i seguenti Comuni: Acuto, Anagni, Ferentino, Fiuggi, Olevano Romano, Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, Trevi nel Lazio, Trivigliano. In queste pagine sono state inserite e si continueranno ad inserire le immagini dei Monumenti relativi alla Grande Guerra realizzati in ciascuno di tali Comuni, i nomi e le schede di tutti i Caduti, tratte dall’Albo d’Oro dei Caduti della Grande Guerra, attraverso il sito www.cadutigrandeguerra.it, redatto e curato da Associazione Storica Cimetrincee e da Istoreco- Reggio Emilia.
- “Grande Guerra: Riflessioni, testimonianze, ricordi… per non dimenticare”: è il tema del Convegno di studi  in programma presso l’Aula Magna dell’Istituto per il giorno 24 maggio 2019 alle ore 10,00. Sono stati invitati esperti ed autorità civili e militari al fine di portare ciascuno il proprio contributo all’approfondimento delle vicende più salienti della Grande Guerra, dal suo inizio fino alla Vittoria e ai Trattati di pace. Gli studenti e i docenti hanno contribuito in vario modo alla buona riuscita dell’evento con installazioni,  letture, riflessioni, lavori di ricerca e approfondimento, proiezioni, presentazioni e canti. Con l’occasione sarà allestita presso i locali dell’Istituto  la Mostra documentaria dell’Archivio di Stato di Frosinone “1918 – 2018 Per non dimenticare”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Riapre il Salone degli Affreschi di Palazzo Bacchetti (nella foto), ospitando la mostra di documenti dell’Archivio storico comunale “Anagni nella I Guerra Mondiale” che sarà inaugurata sabato prossimo alle ore 11.30 in collaborazione con l’Istituto di storia e di arte del Lazio Meridionale.Sono previsti gli interventi del sindaco Fausto Bassetta, dell’assessore alla cultura Marilena Ciprani, del professore Gioacchino Giammaria, presidente dell'Istituto di storia e di arte del Lazio meridionale, del professore Tommaso Cecilia, curatore della mostra, e della dottoressa Francesca Pontri, archivista.
Anagni nella I Guerra MondialeMostra dei documenti dell'Archivio storico comunale
Il Secondo Istituto Comprensivo di Ferentino e l-inizio della Prima Guerra Mondiale del 1915/1918 con la manifestazione "Voci dalla Grande Guerra". L-incontro in via G. Marco e con l-inizio della manifestazione presso l'I.I.S. "Martino Filetico".
I giovani studenti dell'Istituto del Liceo artistico "G. Colacicchi" annesso all'Istituto di Istruzione Superiore "G. Marconi" di Anagni hanno colorato, questa mattina, alcuni dei sampietri posti davanti al monumento ai Caduti di piazza Cavour, in vista delle celebrazioni del centenario della fine della Grande Guerra che si terranno ad Anagni i primi giorni di novembre. L'obiettivo, fanno sapere dalla scuola, è di tenere vivo il ricordo di quell'orrore.
Inaugurata, questa mattina, martedì 13 dicembre 2016, la mostra “La Grande Guerra” allestita nella sala convegni della biblioteca comunale di Anagni che si potrà visitare fino al 30 dicembre 2016. Si tratta di una mostra itinerante patrocinata, oltre che dal Comune di Anagni, da Regione Lazio e Ministero della Difesa ed è organizzata dal Sistema interbibliotecario Valle del Sacco in occasione dei cento anni della prima guerra mondiale.