Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

ASPIIN-CCIAA: settore vitivinicolo, i seminari formativi-informativi sulle nuove discipline; il primo incontro “Testo Unico Vino e i primi Dm attuativi” martedì 12 marzo

9 marzo 2019

Ambasciatore del Made in Italy nel mondo, emblema della cultura e della qualità dei territori, il vino italiano (e ciociaro), celebra, con i risultati dell’ultima vendemmia, una rilevante crescita produttiva che ne conferma la leadership mondiale. Il settore vitivinicolo, dopo alcune annate di crisi, torna dunque a sperare in una florida ripresa, con l’obiettivo di riconquistare terreno anche sul fronte delle esportazioni. La passione e la sapienza dei produttori, dalla coltivazione dei terreni e fino all’imbottigliamento, sono certamente fattori determinanti nella buona riuscita del prodotto finale, ma una tradizione e un rito, quale quello della vendemmia può essere considerato, richiedono una preparazione teorica che renda l’intero processo efficiente ed aggiornato.
Aspiin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone, organizza una serie di tre seminari gratuiti rivolti alle imprese e agli operatori del settore vitivinicolo della provincia di Frosinone, utili ad ampliarne le competenze professionali e ad aggiornare le aziende sulla Disciplina Vitivinicola Europea e Nazionale.
“Le nostre aziende vitivinicole – dichiara il Presidente dell’Aspiin, Genesio Rocca – offrono un prodotto unico per qualità e tradizione. Dopo la crisi delle ultime annate, dovuta soprattutto a sfavorevoli fattori climatici, abbiamo il dovere di tutelare lo sviluppo e la crescita del settore. Il primo passo da fare è senz’altro implementare la conoscenza degli strumenti legislativi a disposizione, quali garanti dell’unicità e delle caratteristiche del nostro prodotto”. I seminari sono stati progettati in sinergia con Matteo Pennacchia, giurista esperto di diritto alimentare, Responsabile area diritto alimentare dello studio legale Cellitti, e relatore degli stessi seminari. “Il diritto alimentare è una disciplina multilivello – sottolinea Pennacchia – snodo tra la legislazione europea e nazionale, che riguarda tutte le fasi produttive delle aziende di settore, compresi i Consorzi di Tutela e gli Organismi di Controllo. I seminari, nascono per fornire a tutti gli operatori territoriali del settore vitivinicolo, le principali novità degli ultimi aggiornamenti legislativi in materia.”
Il calendario si aprirà con l’incontro “Testo Unico Vino e i primi Dm attuativi” , martedì 12 Marzo dalle 15,00 alle 18,00; a seguire, il 19 Marzo, si parlerà di “Aggiornamenti sulla Ocm vino”, la misura che concede finanziamenti e contributi ai produttori vitivinicoli; il 26 Marzo, infine, il seminario su “La legislazione Europea e Nazionale sull’etichettatura dei prodotti vitivinicoli”. Tutti i seminari si svolgeranno nella Sala “Mario Papetti” della Camera di Commercio di Frosinone, dalle 15,00 alle 18,00.
Sul sito dell’Aspiin, www.aspiin.it, sono disponibili i dettagli sui contenuti e le schede di adesione.
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a Fabiola Ceccarelli: 0775/275263, f.ceccarelli@aspiin.it.


TI POTREBBERO INTERESSARE

“Favorire la presenza di prodotti della provincia di Frosinone all’estero, mettendo in contatto le aziende locali con operatori, importatori, distributori e buyer internazionali. Questo l’obiettivo del “Food&Beverage Business Incoming” che Aspiin sta organizzando per il mese di ottobre”. E’ quanto dichiara il Presidente dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio, Genesio Rocca, annunciando l’iniziativa in programma nel prossimo autunno per il settore Agroalimentare, Vini e Bevande.
Non soltanto una piacevole passeggiata attraverso cantine, paesaggi bellissimi e vigneti, ma anche vera e propria scoperta di piccoli e grandi tesori naturali, che hanno intorno al nettare degli dei l’elemento che li tiene insieme. Questo vuole significare l'interessante iniziativa organizzata dall'azienda vitivinicola Pileum di Piglio che a partire dal prossimo 20 gennaio alle ore 11.00 terrà otto incontri "per imparare ad intuire, comprendere ed apprezzare il progetto enologico dietro ogni grande vino"
Interessante occasione per degustare e conoscere i migliori vini, grazie alla consulenza e alla guida di docenti qualificati: ad organizzare il primo corso di degustazione di vini "Come avvicinarsi al mondo del vino" ci ha pensato la famiglia Terenzi, titolare dell'omonima cantina fondata dal sig. Giovanni (foto in alto). In totale sono cinque le lezioni, con cadenza settimanale, che si terranno presso l'azienda della famiglia Terenzi in via Forese n. 13 a La Forma di Serrone. Il corso inizierà alle 21 del prossimo 19 febbraio. Per informazioni ci si può rivolgere a uno di questi numeri di telefono: 0775595466; 0775594286; 3385291350.
Grande attesa, a Piglio, per la Notte Bianca, saperi e sapori per un nuovo modello di Marketing territoriale PIGLIO… eccellenza del gusto piacere DI VINO, giunta all’ottava edizione, in programma Sabato sera 27 Agosto ore 21 che vedrà, come negli anni precedenti e nella scia di quanto già avvenuto nel corso dell’ “E…state a Piglio”, organizzata dall’Assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Piglio,dalla Regione Lazio, dalla Camera di Commercio di Frosinone, dalla strada del vino Cesanese e dalla SAI, una serie di manifestazioni culturali, spettacoli musicali e stand gastronomici dove nelle varie piazze e nelle stradine del centro storico si potranno degustare i prodotti tipici ciociari, accompagnati dall'ottimo vino Cesanese del Piglio DOCG.
Il “Villa Santa” dell'Azienda Vitivinicola Giovanni Terenzi di Serrone è l'unico vino della provincia di Frosinone (uno dei soli quattro vini laziali premiati) a ricevere un riconoscimento, a L'Aquila, a “La Selezione del sindaco”. La passerina del frusinate si è infatti affermata alla XV edizione del concorso enologico internazionale organizzato dall'Associazione Città del Vino in collaborazione con l'Assessorato all'Agricoltura della Regione Abruzzo, il Comune di L'Aquila e la Camera di Commercio dell'Aquila.