Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Acuto. Web e Minori: Acuto in movimento accoglie Roberta Bruzzone

19 febbraio 2019

Nasce "Acuto in Movimento" associazione che si propone di rappresentare insieme ai lavoratori, professionisti, artigiani, agricoltori, imprenditori, studenti e pensionati un luogo ideale di ascolto diffuso e soprattutto di proposta, come quella che nasce da giovani madri che hanno avuto l'attenzione di segnalare un problema, quanto più attuale,che riguarda l'utilizzo errato dei social network, purtroppo diffuso tra i giovani.
"L'associazione - si legge in una nota - nasce dalla volontà di partecipazione alla vita della comunità locale,per raccogliere fino in fondo la sfida del cambiamento. "Acuto in movimento" ha deciso quindi di rispondere concretamente alla problematica e il pensiero comune si è rivolto ad una risorsa che nel sociale già parla da tempo, "La Caramella Buona" e con essa la nota criminologa Roberta Bruzzone la quale potrà illustrare i rischi insidiosi della rete a tutti i presenti mettendoli in guardia sui pericoli che possono alienare i nostri ragazzi.
L'incontro pubblico avrà luogo giovedì 21 febbraio alle ore 17.30 presso il Salone della Casa Madre delle Suore Adoratrici del Preziosissimo Sangue, sarà moderato dalla dott.ssa Anna Maria Pilozzi e vedrà la partecipazione di diverse autorità e associazioni locali, Forze dell'Ordine e di Roberto Mirabile, Presidente fondatore de "La Caramella Buona Onlus".



 


TI POTREBBERO INTERESSARE

"Genitori e figli nell'era di Internet: quali sono i rischi?": questo il titolo dell'interessante convegno che si terrà sabato prossimo 3 dicembre alle ore 17.00 nella sala delle Conferenze della palazzina medica di piazza Martiri di Nassirya, in zona stazione, a Fiuggi. All'evento - organizzato dalla onlus "La caramella buona" è moderato dalla dott.ssa Anna Maria Pilozzi, giornalista - interverranno la dott.ssa Roberta Bruzzone, nota criminologa; il dott. Roberto Mirabile, presidente dell'associazione La Caramella Buona; l'arch. Laura Meloni, presidente della Volley Lab. A fare gli onori di casa sarà l'assessora allo Sport del Comune di Fiuggi Martina Innocenzi.
Il 13 gennaio alle ore 16.00 presso la sala Consiliare del Comune di Acuto la nota criminologa Roberta Bruzzone, presenterà il suo ultimo libro “Segreti di famiglia. Il delitto di Sarah Scazzi. Le prove, i depistaggi e le lacrime di plastica”. L’evento, patrocinato dal Comune ciociaro in collaborazione con la Biblioteca Comunale, è organizzato dall’associazione, di cui la dott.ssa Roberta Bruzzone è vice presidente, La Caramella Buona Onlus, attiva da 18 anni nella tutela dei minori e in particolare nella concreta lotta alla pedofilia. Un libro dossier che spingerà alla riflessione, tramite un’analisi attuale e precisa dei fatti, non soltanto sul delitto Scazzi nello specifico, ma anche su fenomeni di violenza in genere, sui delitti intrafamiliari e sulla pedofilia.
Appuntamento con il crimine: a Fiuggi arriva Roberta Bruzzone
Si terrà giovedì 9 agosto alle ore 18,00 nella Sala San Pietro del pittoresco Comune di Trevi nel Lazio, l’incontro pubblico della nota criminologa Roberta Bruzzone con i cittadini del posto guidati dal Sindaco Silvio Grazioli. L’evento fa seguito al progetto siglato dal Comune di Trevi con l’associazione nazionale La Caramella Buona Onlus impegnata nella tutela dei minori dal 1997 e che ha visto le due realtà vicine nel mese di aprile con due incontri formativi rivolti agli studenti della scuola secondaria di primo grado e agli operatori nel settore sociale e di pronto intervento.
Doppio appuntamento - domani, 24 aprile, a Trevi nel Lazio con la dott.ssa Roberta Bruzzone e il presidente dell'associazione onluns "La caramella buona" Roberto Mirabile. L'iniziativa - resa possibile grazie alla disponibilità e alla sensibilità del sindaco del grazioso borgo Silvio Grazioli - prevede dapprima un incontro con gli alunni della Scuola Media durante il quale si parlerà dell'utilizzo corretto dei social-network e dei rischi ad esso connessi, poi - nel pomeriggio - è previsto un corso di formazione per le Forze dell'ordine e gli operatori sociali,