Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Sabato 26 gennaio Azione Cattolica e Chiesa di Anagni-Alatri in marcia per la Pace

24 gennaio 2019

Sabato 26 Gennaio l'Azione Cattolica e la Chiesa di Anagni-Alatri organizzano la Marcia della Pace, un momento di festa e riflessione su quello che è universalmente riconosciuto come un bene fondamentale ed imprescindibile quale è - appunto - quello della Pace. L'appuntamento è alle 15:00 nella casa della Cultura, in via Caduti sul Lavoro; la marcia terminerà circa un paio d'ore più tardi nella chiesa di santa Maria Assunta. 
Il corteo si snoderà lungo le vie del paese in un clima festoso: attesi molti partecipanti, in particolare i ragazzi e giovani provenienti dalle parrocchie di tutta la diocesi, che si faranno portatori in maniera originale di “semi di pace”. "La pace – ricorda papa Francesco – è frutto di un grande progetto politico che si fonda sulla responsabilità reciproca e sull’interdipendenza degli esseri umani. Ma è anche una sfida che chiede di essere accolta giorno dopo giorno da ognuno di noi. Un impegno quello per la pace che coinvolge tutti, e si attua anche con percorsi di educazione che aiutano ad approfondirla e viverla come la scuola di Pace che ormai da anni offre testimonianze e approfondimenti con importanti interlocutori, ed altri momenti e iniziative organizzate durante l’anno".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si è svolta ieri 27 Gennaio la marcia della Pace 2018 organizzata dall’azione Cattolica della diocesi di Anagni-Alatri; il tema di quest’anno è Migrati e Rifugiati-Uomini e Donne in cerca di pace. La marcia è partita alle ore 15.30 da Porta Cerere ad Anagni, la prima sosta è stata in Piazza Cavour: qui si sono formati dei gruppi di persone e in ogni gruppo c’era un ragazzo richiedente asilo che ha raccontato la sua storia per far capire alle varie famiglie che non devono aver paura quando incontrano ragazzi come lui.
In occasione della 63esima edizione della Festa dell'Uva, che si terrà a Sgurgola il 23, 24 e 25 settembre, l'Azione Cattolica di Sgurgola organizza un percorso storico, nella parte del paese più antica, con figuranti in costume ciociaro, medievale e altro, secondo il periodo storico dei personaggi che si andranno ad incontrare nei luoghi del loro vissuto. La partecipazione all'evento è del tutto gratuita. Appuntamento sabato 24 e domenica 25 alle ore 10,00 sotto la Torre dell'Orologio di Sgurgola.
Sulla vicenda del Bambinello di Gallinaro è intervenuto anche il vescovo di Anagni-Alatri Lorenzo Loppa.che già si era occupato di questioni simili a proposito della vicenda della veggente di Medjugorje Vicka Ivankovic. Prima questione; la scomunica comminata da Papa Francesco; "il Papa ha dato ampia possibilità di fare marcia indietro a chiuque si ravveda rispetto alle posizioni che sono state portate avanti.
«Possiamo dire che la pace è un dono che diviene artigianale nelle mani degli uomini: siamo noi uomini, ogni giorno, a fare un passo per la pace, è il nostro lavoro”. Sono le parole di Papa Francesco, che esorta all’impegno di costruire percorsi di pace e di dialogo, ad ispirare un nuovo progetto della Fondazione Boccadamo: “Manufatti di Pace”.
Nel pomeriggio di giovedì 13 aprile, Papa Francesco raggiungerà Paliano per una visita a carattere strettamente privato: il Santo Padre sarà infatti ospite della Casa di Reclusione per celebrare la “Messa in Coena Domini”, con il rito della lavanda dei piedi ad alcuni detenuti.