Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

I piccoli studenti della scuola primaria annessa al Convitto "Regina Margherita" di Anagni in scena giovedì 20 dicembre con lo spettacolo "Lo Schiaccianoci"

17 dicembre 2018

Gli alunni e i docenti della scuola primaria annessa al Convitto "Regina Margherita" di Anagni, anche quest'anno, per rivivere la magica atmosfera del Santo Natale realizzeranno uno spettacolo  ispirato ad una bellissima fiaba: "Lo Schiaccianoci". La rappresentazione teatrale - a cui tutti sono invitati a partecipare - avrà luogo giovedì 20 dicembre alle ore 10.30 presso il teatro del liceo annesso al Convitto. Lo spettacolo ruota intorno ad una finalità: far risaltare il vero significato dei "doni" di Natale, ognuno dei quali reca con sé ricordi ed ha una propria storia, essendo indissolubilmente legata a chi quei doni ha fatto.
In sostanza attraverso questa recita natalizia si intendono affrontare e valorizzare situazioni e temi da riscoprire e riacquisire: il vero significato del dono, la gentilezza, l'importanza di conservare, anche quando si cresce, il bambino che c'è in ognuno di noi, ma soprattutto il valore della diversità, inteso come ricchezza e valore aggiunto.
Lo spettacolo sarà caratterizzato da tanta magia e fantasia, non mancheranno balletti, canti coinvolgenti ma anche tanta e tanta ironia da indurre tutti i partecipanti a fare le proprie riflessioni e trarre le dovute conclusioni.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Giovedì 21 dicembre prossimo, a partire dalle ore 16:00, open-day presso il teatro del Convitto "Regina Margherita" di Anagni con il tradizionale spettacolo natalizio. La finalità della citata iniziativa, che coinvolgerà gli alunni delle classi della scuola primaria, è la riscoperta, in questi giorni in cui aleggia una magica atmosfera, dei veri valori del Santo Natale. Un Natale da considerarsi non come un semplice giorno o un periodo di feste ma uno stato d’animo ed occasione, per adulti e bambini, per rivivere intensamente l’importante significato di valori quali l’amicizia, la solidarietà e la condivisione. Sono proprio questi i principi che animano ed ispirano la trama di “Incantesimo di Natale”, un simpatico recital con sette canzoni allegre e coinvolgenti. Magia, fantasia e un pizzico di umorismo per festeggiare, in un abbraccio comune, il Natale quale momento di amicizia, di gioia e di accoglienza per tutti.
Ieri, mercoledì 1 marzo, nei locali del Convitto Regina Margherita di Anagni è stata firmata la convenzione tra L’Isalm, l’istituto di Storia e di Arte del Lazio Meridionale con il suo presidente prof. Gioacchino Giammaria e il Convitto Regina Margherita rappresentato dal rettore/dirigente prof. Marilena Ciprani, che prevede il trasferimento della Biblioteca e dell’archivio dell’ISALM da palazzo Bonifacio
Le vicissitudini ormai note, determinate dalla temporanea sospensione delle attività didattiche, non fermano il lavoro di allievi e docenti del Convitto “Regina Margherita” di Anagni, dove continua appassionatamente e con grande dedizione la preparazione degli spettacoli natalizi.
A causa del prolungarsi delle avverse condizioni climatiche sul territorio, il prof. Roberto Chiararia, dirigente scolastico del convitto nazionale "Regina Margherita", comunica la sospensione delle attività didattiche per il giorno 15 ottobre 2015. Tale provvedimento riguarda solo la scuola secondaria di primo grado annessa al convitto e, almeno per il momento, non per il liceo linguistico e per il liceo delle Scienza Umane.
Buone notizie per grandi e piccini, fruitori dei verdi spazi cittadini; fra qualche giorno, probabilmente non oltre il 20 agosto prossimo, dopo diversi anni di chiusura, riaprirà al pubblico il giardino di viale Giacomo Matteotti di proprietà del Convitto Nazionale "Regina Margherita". Lo storico Istituto, infatti, ha stipulato una convenzione con una ditta privata incaricandola di risistemare il parco per renderlo nuovamente agibile e fruibile; l-altro, prevede anche un servizio di sorveglianza e manutenzione del parco da parte della ditta stessa. Il parco, dunque, dopo lavori durati circa tre mesi, verrà dotato di gazebo, panchine e giochi per bambini; vi si organizzeranno serate di teatro e di musica e tutti potranno accedervi liberamente.