Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Nel fine settimana la campagna "Io non rischio" fa tappa a porta Cerere di Anagni: un punto informativo sui rischi del terremoto e le azioni da mettere in pratica in caso di emergenza

10 ottobre 2018

Le buone pratiche per la prevenzione dei rischi legati a terremoti, alluvioni e maremoti sono al centro della campagna informativa della Protezione Civile "Io non rischio" che vedrà realizzarsi anche ad Anagni due giornate - il 13 e 14 ottobre - volte a sensibilizzare le persone sui possibili rischi naturali cui è soggetto il territorio italiano.
Ad allestire un apposito stand informativo saranno, anche quest'anno, i ragazzi del Radio Soccorso Protezione Civile di Anagni; a fare da cornice all'iniziativa, piazza G. Marconi, ai piedi di porta Cerere. «Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo, Io non rischio è un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera», si legge nella presentazione online «l’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: “io non rischio”. Io non rischio è anche lo slogan della campagna, il cappello sotto il quale ogni rischio viene illustrato e raccontato ai cittadini insieme alle buone pratiche per minimizzarne l’impatto su persone e cose. E in questo caso il termine slogan, che in gaelico significa “grido di battaglia”, è particolarmente appropriato: è la pacifica battaglia che ciascuno di noi è chiamato a condurre per la diffusione di una consapevolezza che può contribuire a farci stare più sicuri». 


TI POTREBBERO INTERESSARE

I volontari del Radio Soccorso Protezione Civile di Anagni, capitanati da Giordano Bruno, sono stati impegnati, ieri sera, lunedì 15 settembre, continua a leggere...
"Protezione Civile in Famiglia". Questo lo slogan dell-associazione Radio Soccorso Anagni in collaborazione con il primo cittadino di Anagni Fausto Bassetta e l'assessore alla Protezione Civile Fabio Roiati, in programma per domenica 19 ottobre a p.zza Guglielmo Marconi, Porta Cerere.
Ancora una notte complicata ad Anagni e dintorni per via delle conseguenze del maltempo. Ed anche in questo caso, come sempre del resto, gran lavoro degli esponenti del radio soccorso della protezione civile cittadina
Nello spegnimento e nelle operazioni di soccorso e di messa in sicurezza delle abitazioni lambite dalle fiamme dell-impegno e la passione profusi nella salvaguardia e nella tutela delle persone e dell'ambiente.
Una squadra del Radio Soccorso Protezione Civile di Anagni ha provveduto nella serata di lunedì a mettere in sicurezza le strade principali della città dei Papi con un mezzo spargisale; una nota dell'agenzia regionale di Protezione Civile, infatti, avverte delle condizioni meteorologiche avverse a partire dalle prime ore di martedì 30 dicembre e per le successive 36-48 ore