Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il 7, 8 e 9 dicembre a Cori la vetrina dell’olivicoltura locale e dei suoi oli extravergini di oliva di qualità, dell’agroalimentare e dei vini di eccellenza coresi

3 dicembre 2017

Il 7, 8 e 9 Dicembre, nel Polo Culturale di Sant’Oliva, a Cori (LT), città da sempre vocata alla co(u)ltura dell’olivo e dei suoi prodotti, si svolgerà la III edizione di “Cori: dell’Olio e delle Olive”, vetrina dell’olivicoltura locale e degli oli extravergini di oliva di qualità, dell’agroalimentare e dei vini autoctoni di eccellenza. La manifestazione è organizzata nell’ambito del “Natale 2017 a Cori e Giulianello” da: Comune di Cori – Assessorato all’Agricoltura e Promozione del Territorio, Rete d’Impresa “Cori e Giulianello” - Regione Lazio/Imprese Oggi, Capol e Proloco Cori.

Contestualmente al 5° concorso L’Olio delle Colline a Cori”, quest’anno debutterà il 1° concorso “Olio Biologico”, proposto a livello comunale per la prima volta in assoluto nella provincia di Latina, dove Cori, oltre ad essere il secondo centro olivicolo, si caratterizza per la presenza del maggior numero di oliBIOcoltori. I primi tre EVOO e il primo bio verranno scelti dal Panel di Assaggiatori Professionisti del Capol. Il 3° Premio della Critica invece sarà deciso dalla giuria di giornalisti del settore tra le aziende olearie che imbottigliano.

Dopo le fasi preliminari di analisi organolettica (Panel Test) e valutazione degli oli in gara, aperte al pubblico (giovedì,16-20; sabato, 11-12:30, Palazzetto Luciani), la cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà sabato dalle 17:30 al Teatro comunale “Luigi Pistilli”. Presenzieranno: Mauro De Lillis (Sindaco), Luigi Centauri (Pres. Capol), Simonetta Imperia (Ass.re Agr.), Sabrina Pistilli (C.D. Prom. Terr.), Annamaria Tebaldi (C.D. Attività Produttive), Tommaso Ducci (Pres. Proloco Cori), Rinaldo Costantini (Pres. “Cori e Giulianello in rete”).

Diverse le iniziative dedicate all’informazione e all’educazione alimentare. “Scuola di extravergine” (venerdì, 11-11:30, Palazzetto Luciani) coinvolgerà gli alunni dell’asilo nido comunale “Il Bruco Verde”, con lezioni per riconoscere un vero EVOO. Le degustazioni guidate ed informate dell’EVOO e dell’oliva da mensa “Gaeta” e “Itrana bianca” tra i banchi dei produttori coresi con il capo Panel C.O.I. Giulio Scatolini (venerdì e sabato, dalle 10:30, Palazzetto Luciani) saranno arricchite dai mini-corsi con rilascio dell’attestato per tutti i partecipanti.

Venerdì, dalle 17:30, il teatro ospiterà il seminario “Cosa fare per imbottigliare il proprio Olio. Etichetta, Sian, Scia.”, tema attuale e di grande utilità per i piccoli olivicoltori, tenuto dall’Agronomo Alberto Bono. Venerdì e sabato, dalle 20, a Palazzetto Luciani, l'angolo della cucina tipica, offrirà uno street food con gustosi abbinamenti di piatti tradizionali preparati con EVOO e accompagnati dal Nero Buono delle cantine di Cori. Nel pomeriggio visite guidate gratuite del Museo della Città e del Territorio di Cori a cura dell’Associazione Culturale Arcadia.



TI POTREBBERO INTERESSARE

“Il calo della produzione farà crollare i redditi e la capacità di spesa, influendo sul sistema economico regionale. È infatti evidente che i milioni di euro persi dagli olivicoltori mancheranno al mercato locale dei consumi. Ogni perdita di valore in agricoltura si traduce, oltre che nella minore offerta di prodotti di qualità, anche in un inevitabile impoverimento dell’economia regionale”. Il presidente della Coldiretti del Lazio, David Granieri, suona l’allarme.
Il Nucleo Agroalimentare e Forestale (NAF) del Comando Provinciale di Frosinone ha sequestrato nel tardo pomeriggio di ieri numerose confezioni di condimenti aromatizzati a base di miscela di olio extravergine di oliva comunitaria etichettate come Prodotto Italiano. I sigilli sono scattati nell’ambito di un controllo sulla tracciabilità degli oli di oliva durante il quale è stato accertato che un’azienda ciociara confezionava e commercializzava olio di provenienza estera con falsa attestazione di origine italiana. Denunciato all’Autorità Giudiziaria il legale rappresentante
Il Comune di Serrone chiede alla Regione Lazio il riconoscimento dello stato di calamità naturale per gli attacchi parassitari e gli eventi meteorici eccezionali che hanno gravemente compromesso la produzione delle olive e, di conseguenza, dell’olio. Continua a leggere...

Tipicità ed eco-sostenibilità. Il Comune di Cori firma il protocollo d’intesa con Slow Food

la città di Cori è stata anche tappa ospitante dei cento delegati provenienti dal centro Italia
La città di Cori, insieme a Carpineto Romano, Segni e Priverno, era tra le tappe della terza edizione degli Stati Generali delle Comunità dell’Appennino, il meeting biennale organizzato dall’1 al 3 Dicembre da Slow Food Italia con l’obiettivo di elaborare strategie e proposte per le aree interne del Paese, in collaborazione con la Compagnia dei Lepini, la Provincia di Latina, la C.C.I.A.A. di Latina, l’Unione delle Camere di Commercio del Lazio, il Business Innovation Centre del Lazio.
Confagricoltura Frosinone ha allestito una vera e propria task force a sostegno degli olivicoltori colpiti dalla scarsa produzione. Un eccesso di pioggia ha causato una scarsa fioritura e favorito l’attacco di numerosi parassiti. Circa l’80% delle olive sono andate perdute e l’olio che si è prodotto spesso non è commestibile.