Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Torna la sagra dell'Uva Cesanese del Piglio, appuntamento il 2, il 3 e il 4 ottobre. Il sindaco Mario Felli: "vi aspettiamo"

1 ottobre 2015

Sta per tornare a Piglio l'evento più atteso dell'anno.Venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 ottobre si terrà infatti la 42edizione della sagra dell'Uva Cesanese del Piglio. Sono previsti grandi festeggiamenti in onore del vino DOCG più antico della Ciociaria. Per l'occasione verranno riaperte le antiche cantine del centro storico. "Vino e prodotti tipici del nostro territorio saranno i veri protagonisti", spiega Mario Felli, sindaco di Piglio, che aggiunge: "nel corso delle giornate sarà possibile visitare il Castello con visite guidate; sono previste, inoltre, mostre fotografiche, esposizioni, convegni e premiazioni dei concorsi indetti in occasione dell'evento. Come ogni anno vi aspettiamo per assaggiare un buon bicchiere di vino Cesanese, gustare i nostri prodotti tipici, lasciandovi trasportare da canti e balli della nostra tradizione Ciociara".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sabato 30 settembre e domenica primo ottobre a Piglio appuntamento con la 44esima edizione de “La Sagra dell’uva”

Non solo Castelli. Piglio, in Ciociaria, è una delle mete migliori per il turismo enogastronomico

Il Cesanese del Piglio sul podio delle cose da non perdere secondo gli utenti del portale di viaggi e turismo PaesiOnLine
Il buon vino nel Lazio non è certo solo ai Castelli. La città di Piglio (http://goo.gl/MdCqHy) è stata eletta tra le località Top Rated nella categoria “Turismo del Vino” secondo gli utenti di PaesiOnLine (www.paesionline.it), portale di viaggi e turismo.
La Sagra dell’Uva del Cesanese di Piglio è una delle più antiche del Lazio, si tiene ogni anno la prima settimana di ottobre e da ben 45 anni si festeggia la vendemmia con una magnifica sagra che coinvolge l’intero paese. Una grande festa del raccolto che celebra la passione, la dedizione, la storia, la tradizione di questo paese impegnato da secoli nella coltivazione del Vino Cesanese l’unico vino rosso DOCG del Lazio.
Non sono bastati gli abbondanti ettolitri di acqua piovuti dal cielo la notte tra il sabato e la Domenica a smorzare l’entusiasmo con cui i partecipanti alla 43ma Sagra dell’uva, si sono attaccati alle varie, possibilità di attingere al famoso vino “Cesanese”. La Sagra dell’uva a Piglio ha visto una grande affluenza di pubblico da tutte le parti del Lazio e dalla Ciociaria, superando le più ottimistiche previsioni, questo malgrado i violenti acquazzoni che si sono riversati nella zona durante la giornata festiva.
Sono numerosissime le feste popolari che continuano ad animare la vita dei Comuni italiani, un fenomeno assolutamente unico nel contesto europeo, tratto comune di tutte queste manifestazioni, che attirano tanti visitatori, è il profondo legame con la storia e l'identità in cui si svolgono. La Sagra dell’Uva del Cesanese del Piglio, giunta alla sua 45° edizione e conclusasi domenica