Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ad Acuto il raduno dei cani dei Pirenei; il sindaco Agostini: "un evento di portata internazionale"

25 marzo 2015

Domenica 29 marzo il Club Amatori Cani dei Pirenei organizza insieme al Comune di Acuto un grande ritrovo per gli appassionati di questi animali. Il Club, società amatoriale senza scopo di lucro, unica riconosciuta ufficialmente in Italia dall’Ente della Cinofilia Italiana, si adopera per far conoscere le razze da essa tutelate: il Cane da Montagna dei Pirenei ed i Pastori dei Pirenei (a Pelo Lungo e a Faccia Rasa). Si tratta di tre razze piene di qualità che sono guardiani, il primo, e conduttori, i secondi, oltre che fedelissimi compagni dell’uomo nei contesti rurali o cittadini. Grazie all’interessamento del Consigliere del Club Pierluigi Capobasso e al Sindaco del Comune ospitante Augusto Agostini, che hanno organizzato l’evento, sarà possibile ammirare i numerosi soggetti che saranno presenti dalle ore 9,30 di domenica nel Parco Comunale del Comune di Acuto: un bello spettacolo, ed un arricchimento culturale e turistico importante nel territorio.
Inoltre, nel tardo  pomeriggio di sabato, presso la Sala Comunale di Acuto, sarà tenuta anche una conferenza sulle razze da parte del Presidente del Club dr. Guido Massimello e del francese prof. Alain Pécoult che giudicherà la manifestazione all’indomani.
Un fine settimana conviviale da non perdere in un ambiente accogliente e simpatico.
"Accogliamo ad Acuto con grande soddisfazione questo evento dalla risonanza nazionale e internazionale per gli appassionati del settore - spiega il sindaco di Acuto Augusto Agostini - siamo convinti che possa rappresentare una occasione di promozione del nostro Paese di cui vogliamo ringraziare il Club Amatori Cani dei Pirenei ed il suo consigliere locale Pierluigi Capobasso".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Con l’appuntamento di sabato 17 novembre ad Acuto si è chiusa la campagna 2018 di microchippatura gratuita che l’Accademia Kronos sezione provinciale di Frosinone in collaborazione con l’ASL veterinaria di Frosinone, e con il patrocinio della Regione Lazio, ha svolto sui 91 Comuni della Provincia.
Il sindaco Fausto Bassetta ha firmato un'ordinanza per evitare che la città venga sporcata dai cani. I proprietari, quindi, devono raccogliere le deiezioni con apposite attrezzature al fine della tutela, della salute e dell'igiene pubblica. Inoltre, viene ordinato di adoperarsi in qualsiasi modo affinchè i cani non compromettano l'integrità, il valore e il decoro di qualsiasi area, struttura, infrastruttura o manufatto di proprietà comunale; di tenere i cani a guinzaglio, anche se sono di piccola taglia, nelle aree pubbliche e di uso pubblico dei centri abitati; di munire i cani di museruola, esclusi quelli di piccola taglia, nei luoghi dove si svolgono manifestazioni con forte affollamento.
Odioso episodio di abbandono di animali ad Anagni. A segnalarlo è Antonio, che rende noto come nella giornata di ieri, martedì 14 giugno, nella zona di via Castagnola siano stati abbandonati tre cani da un uomo che guidava un’auto color verde. L’uomo si sarebbe fermato sul bordo della strada, cacciando i cani in malo modo e poi correndo via per non farsi raggiungere.
Cani costretti a vivere e a dormire in un balcone di pochi metri quadri nel centro storico di Anagni; i Carabinieri denunciano un giovane per maltrattamento di animali: erano denutriti e in pessime condizioni igieniche
Anagni. Nuovi particolari sulla vicenda della donna azzannata dai cani: le è stato strappato un polpaccio. E' ancora ricoverata, in attesa della visita di un chirurgo plastico