Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La stilettata di Sinistra Italiana: "30mila euro al cugino del sindaco per organizzare la corsa dei cavalli di San Magno"; pronta la replica della maggioranza: le parole di Alessio Fenicchia e di Carlo Marino

6 agosto 2019

Non si è fatta attendere la replica della maggioranza alle dichiarazioni rese nel pomeriggio di ieri dagli esponenti di Sinistra Italiana Anagni attraverso i propri canali social e relativa alla "erogazione" di 30mila euro "al cugino del Sindaco" per organizzare la corsa dei cavalli di San Magno. Il primo a parlare è proprio Alessio Fenicchia, già consigliere comunale e cugino del sindaco Daniele Natalia; lo fa con un lungo post, pubblicato su Facebook, che di seguito riportiamo integralmente:

Questo comunicato a dir poco sconcio....da parte di un partito politico formato da persone che oltretutto mi conoscono da anni, non fa altro che rafforzare il fatto che la gente di Anagni vi ha giudicato un anno fa e continuerà a farlo nei prossimi anni.
Sono all'ottavo palio all'anello che organizzo.
L'ho fatto come cittadino, volontario, consigliere comunale o semplice appassionato.
Non ho mai gestito un euro, forse ho scroccato un pranzo offerto da un amministratore per ringraziarmi, logicamente durante la messa a terra della pozzolana, in quanto in quei momenti non hai neanche il tempo di andare a casa...
Avete fatto un comunicato dove si dice che niente sarà rendicontato, che sono stati messi 30000 euro per una corsa di cavalli.
E fortunatamente per Anagni, per chi ama Anagni non è cosi.
Sono mesi che una squadra di volontari si prodiga per la tre giorni dello schiaffo.
Cena medievale con alcuni ristoratori di Anagni, artisti di strada, giocolieri, musica e sbandieratori.
Convegno e visite notturne ai monumenti, gara degli arcieri per il Palio di Santa Chiara e gara all'anello per chiudere in bellezza.
Non volevo neanche rispondervi, ma stasera in piazza Cavour la gente mi ha implorato di farlo.
Sapete perché? Perché seguono più me che sono solo un cittadino, piuttosto che tutti voi che formate un partito.
Perché la gente deve sapere la verità. E su questo valuterò anche se ci sono i presupposti per una querela.
Si, sono il cugino del Sindaco e ne sono orgoglioso, come sono orgoglioso di essere Anagnino.
Di non essere come voi, che non vivono e non vogliono far vivere la città come si deve.
Da stasera ho trovato altri volontari per il Palio, per questo vi ringrazio.
Avete fatto l'autogol più clamoroso della storia Anagnina...
Ah dimenticavo...controllate chi gestisce la vostra pagina perché stasera in piazza Cavour i genitori della candidata a Sindaco Viviana, non sapevano chi fosse l'autore e che comunque dovrebbe essere rimosso dall'incarico....JAMO BENE....se dice a Anagni...
Buonanotte e mi raccomando.
TUTTI AL PALIO!!!


Dalla parte di Alessio Fenicchia si schiera Carlo Marino, assessore alla Cultura del Comune di Anagni; ecco la sua nota:
Sono rammaricato dal comunicato di sinistra italiana. E lo sono non tanto per il merito: investire o meno nelle rievocazioni storiche è una scelta politica che difendo; sono rammaricato nel metodo: si cerca di insinuare il dubbio del malaffare in modo del tutto gratuito.
Se credono che qualcuno stia facendo male il proprio lavoro abbiano gli attributi di denunciare. Mi denuncino.
Se invece vogliono fare i paladini di non so quale giustizia, devono mettersi in fila perché c’è già chi ci sta provando da mesi dimenticando tuttavia da dove arriva.
Nel difendere le scelte politiche della amministrazione voglio esprimere la mia solidarietà ad Alessio Fenicchia, il famoso cugino del sindaco: Alessio è un volontario, che ama Anagni e mette la sua esperienza a disposizione di tutti.
Non percepisce un centesimo e forse ci rimette qualche decina di euro.
Esprimo solidarietà anche alla pro loco definita  bancomat comunale.
Dalla pro loco non esce un euro che non sia rendicontato in modo credibile.
Ho piena fiducia nel presidente e nei consiglieri, perché so chi sono, so come lavorano e so che non stanno di certo li per tornaconto personale.
Capisco che fa comodo parlare di cifre e bilanci senza avere la benché minima cognizione di cosa si stia parlando, fa comodo parlare di rendicontazioni e di carte senza saperle neanche leggere.
Fa comodo buttarla in confusione quando non c’è competenza ma c’è viltà.
Sinistra Italiana è già stata giudicata dagli elettori un anno fa e io, riservandomi il tempo per valutazioni di altro genere, non voglio aggiungere altro.
Colgo invece l’occasione per invitare tutti al palio di Santa Chiara che si terrà l’11 agosto e poi ai giorni dello schiaffo 6/7/8 settembre , un weekend medievale pieno di arte, cultura e rievocazioni storiche.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Anagni, è tempo di palii: domenica quello di santa Chiara, in piazza Innocenzo III. Per il palio di san Magno, previsto per l'otto settembre, già impazzano le polemiche; Sinistra Italiana Anagni: "30mila euro al cugino del sindaco, tramite la pro-loco".
Anagni. Il sindaco Daniele Natalia ha celebrato la ricorrenza del 25 aprile
Anagni. Daniele Natalia sindaco trova la quadra: ecco i nomi dei nuovi assessori. Le deleghe saranno assegnate entro la giornata di venerdì 13 luglio
Anagni. Seduta "ordinaria" di consiglio comunale prima delle ferie, quasi interamente incentrata sulle questioni finanziarie: l'amministrazione del sindaco Daniele Natalia supera la prova degli equilibri di bilancio
Sarà di nuovo Giacomo Zito il direttore artistico del Festival del Teatro medievale e rinascimentale di Anagni giunto nel 2018 alla venticinquesima edizione. A dare notizia è stato il neo assessore alla cultura della città dei papi Carlo Marino. Che ha sottolineato il fatto che “il Festival è arrivato alla venticinquesima edizione.