Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Muore a 62 anni il dott. Alberto Vinci, segretario generale del Comune di Anagni: l'intera città è costernata. Il sindaco Daniele Natalia: "perdo un amico". Il professionista stroncato da un infarto; lutto anche a Veroli, sua città natale

26 luglio 2019

E' piombata tra gli uffici del palazzo comunale di Anagni come un fulmine a ciel sereno la notizia della prematura dipartita del dott. Alberto Vinci, stimatissimo segretario generale del Comune di Anagni, venuto a mancare ieri - giovedì 25 luglio - all'età di soli 62 anni. A stroncarlo, improvvisamente, un infarto che lo ha colto mentre si trovava in vacanza senza purtroppo lasciargli scampo. "Siamo costernati - ha fatto sapere il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia - per me era un amico e mi fidavo ciecamente di lui per la grande professionalità. Con lui mi sentivo sicuro e ci considerava come dei figliocci da tutelare". "Una perdita immensa per tutti noi, l'ho sentito stamattina al telefono - ha fatto sapere l'assessore alla Cultura Carlo Marino - era ad Anagni da meno di un anno e in questo breve lasso di tempo è diventato il nostro faro: abbiamo perso un grande uomo".
Alberto Vinci, classe 1957, verolano, una laurea in Giurisprudenza, è stato titolare della segreterie comunali di mezza provincia, tra Fumone, Collepardo, Serrone, Piglio, Paliano, Torrice, Ceprano, Alatri e Fiuggi. Esperto in organizzazione e comportamento amministrativo, performance, trasparenza e anticorruzione, era iscritto in fascia "A" dell'albo dei segretari comunali ed era in possesso dei requisiti nei comuni con oltre 250mila abitanti e nei capoluoghi di provincia. La sua scomparsa lascia attonita l'intera città di Anagni, presso cui prestava servizio dal settembre scorso, e quella di Veroli, città nella quale il dott. Alberto Vinci era nato e dove risiedeva con la famiglia.

 

Questo il comunicato diramato dall’ufficio stampa del Comune di Anagni:

La dipartita inaspettata del segretario comunale Alberto Vinci ha lasciato tutti esterrefatti. Gli amministratori ed i dipendenti comunali tutti avevano stretto un rapporto di collaborazione proficua ed un forte legame umano con il segretario. Ad esprimere il più profondo cordoglio per l’amministrazione comunale di Anagni è il sindaco Daniele Natalia che dichiara: «Sono e siamo tutti profondamente addolorati e costernati da questa notizia. Con Alberto Vinci Anagni perde un professionista serio, un funzionario valido e soprattutto un uomo che era e resterà un esempio per tutti. Alberto Vinci è stato capace di coniugare l’efficienza della macchina amministrativo-burocratica e la profonda umanità che lo animava in tutte le questioni. Il segretario, quello che per tutti noi resterà sempre il “nostro segretario”, ha rappresentato per me e per gli altri amministratori, sia assessori che consiglieri, un punto di riferimento, una sicurezza ed una certezza. Quello che abbiamo vissuto è stato un periodo intensissimo, fatto di idee, riflessioni e confronto per il bene esclusivo di Anagni. Ci mancherà e siate pur sicuri che questa non è la solita frase di circostanza ma l’unica reazione possibile di fronte alla perdita di un funzionario e soprattutto di un uomo, di un amico, come Alberto Vinci, carismatico, autorevole ed umano. Lavoreremo anche per lui, per perpetuare il suo esempio di dedizione totale alle Istituzioni ed alla città».


 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Questione Sanità, il sindaco di Anagni Daniele Natalia presenta due delibere ai sindaci del comprensorio: "un tassello in più nella battaglia politica e popolare in difesa del diritto alla salute"
Il sindaco di Anagni Daniele Natalia ed il consigliere delegato ai Servizi Sociali Danilo Tuffi all'assemblea provinciale dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti
Tiene ancora banco ad Anagni la vicenda legata al rinnovo dell’autorizzazione per il termocombustore della Marangoni. Da registrare in questo caso, le scintille tra il consigliere comunale del Pd Maurizio Bondatti ed il consigliere comunale di Fi Daniele Natalia.
Sono ore decisive ad Anagni per la formazione della giunta che affiancherà nell'opera di governo il sindaco Daniele Natalia. "Nonostante sia il dato di natura politica a catturare l'attenzione dei cittadini in questo momento, va detto che l'amministrazione Natalia non è ferma, ma sta gettando le basi per i progetti futuri a breve termine", si legge in una nota inviata a questa redazione dall'ufficio del sindaco. Ha dichiarato Daniele Natalia
Anagni. Il primo cittadino Daniele Natalia interviene sul caso riguardante l'assessore Simone Pace: "a breve una riunione tra me, lui, ed i gruppi politici che compongono la maggioranza"