Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

"Anagni cambia Anagni" chiede ed ottiene la rimozione dei picchetti e dei tiranti installati nell'area archeologica di Piscina; il dott. Nello Di Giulio: "grazie a chi ha supportato la nostra pubblica denuncia"

26 luglio 2019

"Anagni cambia Anagni" in prima linea nella difesa l'area archeologica di Piscina, ritenuta "un’inestimabile ricchezza cittadina che impone l'obbligo amministrativo di un pieno recupero con la  sua valorizzazione turistico, culturale, economico e sociale a beneficio dell’intera città". Alla richiesta avanzata per iscritto dal consigliere comunale Nello Di Giulio di rimuovere, quanto prima, gli "inauditi picchetti di acciaio piantati nel bel mezzo della strada sotto le mura", ha fatto seguito - ieri - la rimozione e il ripristino dei luoghi. "Noi di Anagni cambia Anagni - scrive il dott. Di Giulio in una nota inviata a questo giornale - siamo soddisfatti e ringraziamo voi della stampa e le sensibilità di tanti cittadini che hanno contribuito a supportare on-line la nostra pubblica denuncia.
Dall'altro lato, invece, invitiamo quei consiglieri di maggioranza che si sono esercitati in ridicoli commenti ad un opportuno sviluppo della capacità di ascolto per servire meglio la città. La buona politica è confronto e non alimentazione di tifoserie calcistiche!
Su tavolo del Sindaco rimane tuttora aperta la nostra richiesta di bonificare questo prezioso tratto di mura romane almeno tanto quanto il resto della cinta muraria cittadina".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Liste a sostegno della candidatura a sindaco di Nello Di Giulio
Picchetti di ancoraggio nella strada che fiancheggia le mura dell'area archeologica di Piscina; Nello Di Giulio (Anagni cambia Anagni) interroga il sindaco Daniele Natalia
Prosegue senza intoppi il il progetto di integrazione siglato lo scorso 30 marzo, davanti al Prefetto di Frosinone, tra Comune di Anagni e cooperativa Sinergy che gestisce i migranti ospitati presso l’ex hotel Santoro. Nell'ambito dell'iniziativa, questa mattina - mercoledì 26 aprile - i ragazzi, tutti giovani tra i 18 ed i 29 anni, provenienti dal Gambia, dal Ghana, dal Burkina Faso e dalla Costa D'Avorio, hanno ripulito e sistemato l'area del giardino di Piscina e degli Arcazzi armati di scope e rastrelli.
Grande successo per il dibattito che si è tenuto sabato pomeriggio, 26 maggio, alla biblioteca comunale di Anagni, per illustrare la proposta di rilancio economico della zona dell’ ex Polveriera della città.
Di seguito pubblichiamo la nota inviata a questa redazione dal dott. Nello Di Giulio del gruppo "Anagni cambia Anagni", a commento dell'esito del sondaggio promosso da questo giornale sulla questione relativa alla ZTL nel centro storico di Anagni: