Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Picchetti di ancoraggio nella strada che fiancheggia le mura dell'area archeologica di Piscina; Nello Di Giulio (Anagni cambia Anagni) interroga il sindaco Daniele Natalia

20 luglio 2019

Nello Di Giulio, battagliero consigliere in forza alla minoranza consigliare con il gruppo "Anagni cambia Anagni", ha depositato ieri mattina - venerdì 19 luglio - presso i competenti uffici comunali una dettagliata interrogazione (qui consultabile in formato .pdf) per chiedere conto al primo cittadino Daniele Natalia della comparsa di picchetti di ancoraggio piantati all’interno della strada che fiancheggia le mura dell'area archeologica di Piscina. "Sotto il tratto di mura romane, nell'area archeologica di Piscina, corre da secoli un'antica strada tuttora essenziale alla grande importanza storica e culturale del luogo - spiega il dott. Nello Di Giulio ad anagnia.com - ancora fino ai tempi dei nostri nonni era la strada che portava alla"Funtana de Puscina" ma, da molto prima, essa era parte di una sorta di anello di circonvallazione intorno antiche mura cittadine.
Serviva allora per raggiungerne le porte d'ingresso o per difenderle, serve ancora oggi per tenerle pulite, accessibili e visitabili.
Improvvidamente su questa strada, seppur continuamente aggredita dai rovi, sono comparsi alcuni puntelli di acciaio a cui sono legate delle corde di sostegno di un palo di rete utenze. Un'assurdità l'aver rilasciato l’eventuale autorizzazione e, comunque, uno stato di fatto pericoloso da rimuovere quanto prima ad evitare possibili incidenti per curiosi e visitatori.
Una manomissione del fondo che impedisce, tra l’altro, la normale accessibilità ai mezzi meccanici correntemente usati per la pulizia delle mura e per un auspicato intervento di ripristino di una sufficiente percorribilità per tutti coloro che sono attratti dalla bellezza archeologica paesaggistica dell’intero luogo".  
A tal fine, il dott. Di Giulio chiede espressamente al sindaco "di riferire se esiste una domanda protocollata per l’ installazione dei suddetti paletti con tiranti e come ne è stato fatto esame di merito, oppure se il titolare di rete ha, indirettamente, agito di biasimevole iniziativa.
Nell’uno e nell’altro caso, ai sensi di quanto premesso e constato, se ne richiede l’urgente rimozione, in uno con una successiva dignitosa  pulizia della medesima via, per permettere ai nostri concittadini ed ai visitatori della città di poter godere dell’incantevole bellezza storica - archeologica dell’intera preziosissima area del Parco di Piscina".


 

TI POTREBBERO INTERESSARE

"La nomina e l’eventuale revoca di un assessore è prerogativa assoluta del sindaco. E la Retarvi gode di tutta la mia fiducia"; il sindaco Daniele Natalia replica al consigliere Nello Di Giulio: "fino ad ora l'assessora ha risposto alle aspettative"
Fuoriuscita di acqua da una perdita in viale Roma: il disagio dura da oltre un anno; il dott. Nello Di Giulio, Anagni Cambia Anagni, chiama in causa il sindaco Daniele Natalia: "quotidiano disagio per i pedoni e pericolo per gli automobilisti"
Liste a sostegno della candidatura a sindaco di Nello Di Giulio
Di seguito pubblichiamo una nota inviata a questo giornale dal dott. Nello Di Giulio, eletto consigliere nelle fila dell'opposizione:
Venerdì 27 maggio alle ore 17.00 nella Sala Gregorio IX del Palazzo Bonifacio VIII Federica Colaiacomo, dottore di Ricerca in Archeologia post-classica e direttrice del Museo Archeologico di Segni, parlerà di "Archeologia a 360°: il Museo Archeologico di Segni dai progetti di ricerca alla didattica".