Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni, le fontane di piazza M. D'Azeglio e del parco della Rimembranza abbandonate al degrado e ai vandali: la segnalazione dei nostri lettori

11 luglio 2019

Alcuni nostri lettori ci scrivono per segnalarci il grave stato di abbandono in cui versano due delle fontane più belle ed antiche della città di Anagni, quella ai piedi del parco della Rimembranza e quella a piazza Massimo D'Azeglio: "pezzi mancanti, puttini sfregiati, una delle vasche concentriche che perde acqua a causa di una crepa e come se non bastasse, alghe e striature di colore scuro ovunque. Ecco come si presentano ai visitatori le due fontane del parco della Rimembranza e di piazza Massimo D'Azeglio; nello specifico, la fontana Pia - posta ai piedi del parco sottostante al monumento ai Caduti - è finita nel degrado, per non parlare poi dell’azione dei vandali: i due puttini presenti nel gruppo scultoreo mostrano la mancanza evidente di pezzi di pietra".
Un paio d'anni fa i vandali, dopo aver fatto incetta di grossi sassi e di alcuni sampietrini nella zona intorno alla fontana, si sono divertiti a colpirla in più punti. Orribilmente danneggiato un braccio di uno dei due putti a ornamento della fontana e la corona al centro della stessa. Danneggiata pure l'aquila che sovrasta la Fontana Pia che, lo ricordiamo, fu realizzata nel 1874 e dedicata a Papa Pio IX in segno della riconoscenza cittadina per il cospicuo contributo finanziario elargito per la costruzione dell'acquedotto de La Sala.
Non mancano i rifiuti, avanzi di cibo compresi. Il complesso scultoreo risulta poi invaso dallo sterco dei piccioni che proprio da queste parti vanno a cercare un minimo di refrigerio dalla calura estiva. Il vero problema non sono i volatili ma il fatto che la Fontana da tempo non viene ristrutturata, malgrado i pezzi staccatisi a seguito dell'intervento dei vandali siano tuttora conservati nei depositi comunali.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Denunciato per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza l'anagnino 26enne che ha provocato l'incidente l'ultima sera dell'anno in località Osteria della Fontana di Anagni: nel sinistro sono rimaste ferite due persone
Avrebbe compiuto 47 anni il prossimo 18 aprile Marco Bonanni, anagnino, venuto a mancare Nella notte tra venerdì e sabato, nella sua abitazione di via Fontana Barabba a Paliano;
Incidente per fortuna senza gravi conseguenze quello verificatosi stamattina a Paliano in via Fontana Barabba.
Vandali diurni e notturni si aggirano con frequenza sempre maggiore nella cittadina termale. Ultima bravata il trafugamento di una fontanina pubblica in ghisa avvenuto all’interno del complesso sportivo di Capo I Prati, fontana che serve da ristoro ai runners che ogni giorno praticano salutari corse o semplici passeggiate nell’anello ciclopedonale. I furti nell’area del Centro sportivo non sono una novità. In un’altra fontana è stato rubato perfino un rubinetto mentre in tempi non lontani frequentemente venivano rubate piante di piccolo fusto destinate ad abbellire il complesso. C’è da segnalare poi un certo e costante degrado per via dei rifiuti (lattine varie, fazzoletti, pacchetti di sigarette, confezioni di patatine, etc.) che vengono giornalmente disseminati lungo la pista ciclabile, segni di inciviltà da parte di persone che non hanno il minimo rispetto né per l’ambiente né per le altre persone, gli stessi che poi si lamentano se la Tari è rincarata e che la città è sporca.
Nei giorni scorsi alcuni militanti di FdI-An e Gioventù Nazionale di Fontana Liri hanno manifestato affiggendo uno striscione nella zona di piazza del mercato "per ricordare al sindaco - hanno affermato - le sue promesse fatte durante la scorsa campagna elettorale", in questo caso il ripristino a Fontana Liri della caserma dei Carabinieri ancora dislocata ad Arce.