Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Gli spogliatoi dello stadio "R. Del Bianco" di via san Magno tornano a brillare: il sindaco revoca l'ordinanza di chiusura

8 marzo 2019

Tornano a brillare gli spogliatoi dello storico stadio anagnino "R. Del Bianco" dopo i lavori di sistemazione e di pulitura posti in essere dai responsabili dell'associazione che l'ha in gestione; a comunicarlo al Comune, con nota prot. 23812 datata ieri sette marzo, la ASL di Frosinone, Servizio Igiene e Sanità Pubblica; sulla scorta di quanto dichiarato dalla ASL, dunque, il sindaco di Anagni Daniele Natalia ha deciso di revocare l'ordinanza di chiusura dei giorni scorsi nella quale, a seguito di un sopralluogo, venivano comunicate le pessime condizioni igienico-sanitarie degli ambienti della struttura adibita a spogliatoi con relativi servizi igienici, spogliatoi arbitro, ospiti e locali per mancata e trascurata pulizia ordinaria e straordinaria. L'ordinanza di revoca è disponibile a questo link in formato .pdf.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Con apposita ordinanza sindacale datata 26 febbraio scorso il sindaco di Anagni Daniele Natalia ha disposto l'interdizione all'utilizzo dei locali adibiti a spogliatoi e servizi igienici del campo sportivo di via San Magno "R. Del Bianco", in gestione all'ASD Anagni Calcio. La decisione, ha spiegato Natalia, è stata presa in virtù delle "pessime condizioni igienico-sanitarie per mancata e trascurata pulizia ordinaria e straordinaria, tenuto conto che all'interno degli ambienti sia nei soffitti che nelle pareti sono state rilevate vaste aree incrostate ed imbrattate, parte delle tramezzature rotte e sfondate, porte rotte e senza maniglie, mancanza di vetri ad alcune finestre, rottura di mattoni del pavimento e impianto elettrico con fili volanti e presa elettrica distaccata e penzoloni". Il testo completo dell'ordinanza, in formato .pdf, è disponibile a questo link.
Anagni. Certificato di prevenzione incendi scaduto nel 2010 e mai rinnovato: il sindaco Daniele Natalia firma l'ordinanza per la chiusura parziale del parcheggio di san Giorgetto dopo il sopralluogo dei VVFF e dei Carabinieri
"Ci stiamo attivando, proprio questa mattina (ieri, per chi legge - ndr) abbiamo avuto una riunione, per fare il nuovo stadio; chiaramente si tratta di un progetto ereditato dalla vecchia amministrazione ma come ho già avuto modo di affermare in consiglio comunale intendiamo proseguire su quanto di buono è stato fatto. Quindi noi ci impegneremo affinché quel progetto del nuovo stadio sia più veloce possibile per ospitare degnamente la serie D"; ad affermarlo, in una intervista, è stato il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia.
A seguito dell'incendio avvenuto nei presis dell'ex sito industriale SNIA in territorio di Paliano lo scorso 14 marzo e della conseguente emissione in atmosfera di fumi potenzialmente pericolosi per la salute pubblica, in particolare per il quartiere di san Bartolomeo, il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia ha firmato questa mattina una ordinanza, la 52/2019 nella quale è fatto espressamente divieto di raccogliere ortaggi e frutta coltivati nei terreni insistenti nel territorio e nel raggio di 500 metri dal sito oggetto dell'incendio nei giorni 16 e 17 marzo; inoltre ordina di non permanere in luoghi aperti nel raggio di 500 metri dal sito dove è scoppiato l'incendio e di mantenere porte e finestre chiuse delle abitazioni. L'ordinanza - spiega il sindaco - è a tutela della pubblica e privata incolumità.
Anagni. Il sindaco Daniele Natalia ordina la cattura dei bovini inselvatichiti che vagano liberamente sul territorio comunale: "rappresentano un rischio per la pubblica incolumità"