Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il perito del Tribunale scagiona la coppia di Ostia arrestata perché ritenuta responsabile del furto nella gioielleria "Rosi Gioielli" di Anagni: non sono loro le persone ritratte nel video delle telecamere a circuito chiuso

25 gennaio 2019

Non sono loro i Bonnie & Clyde delle gioiellerie ma solo due persone che gli assomigliano molto; a stabilirlo, il perito del Tribunale, Fabio Crescenzi, che ha esaminato a fondo il caso del 30enne e della 28enne, entrambi residenti ad Ostia, arrestati qualche anno fa e in seguito sottoposti ad un lungo processo poiché ritenuti i responsabili di diversi furti perpetrati in danno di alcune gioiellerie, tra cui la rinomata "Rosi Gioielli" che ha sede in località Osteria della Fontana di Anagni. Non è la prima volta che i due riescono a spuntarla: la coppia - infatti - è stata assolta anche in altri quattro analoghi processi – che hanno avuto luogo rispettivamente a Terni, L’Aquila, Teramo e Cassino – essendo riusciti a dimostrare di non essere loro i banditi, ma soltanto dei sosia.
“Mi sono perfino fatto crescere la barba per non essere più scambiato con un bandito”, aveva detto in aula l’imputato nel corso di una delle udienze, quando è stata sentita la sua versione. 
Secondo la tesi sostenuta dall’accusa i due sarebbero stati gli stessi che furono immortalati ad agosto 2013 nel video pubblicato su Youtube da Yuri Selvaggio, titolare della gioielleria Rosi Gioielli e apprezzato artigiano orafo, nella speranza che qualcuno lo aiutasse a riconoscere i banditi che gli avevano sottratto gioielli del valore complessivo di circa 4mila euro. In aula, però, gli imputati si erano difesi: “in quel periodo eravamo in vacanza in Calabria”. Una versione confermata, a suo tempo, anche da due amici della coppia, che a supporto di quanto sostenuto in loro difesa avevano mostrato anche le fotografie della vacanza. I due erano sospettati di essere stati gli autori anche di altri due reati, un furto avvenuto a Ronciglione, e un tentato furto a Nepi. In quest'ultimo caso il gioielliere derubato era riuscito a sventare il furto, vedendo poggiare un maglione sospetto su un rotolo di preziosi, ma non a fermare i ladri. “Non è stato possibile stabilire con certezza l’altezza delle persone in aula perché le persone non sono riprese nella loro totalità”, aveva dichiarato il perito incaricato dal Tribunale. Impossibile quindi un confronto sulla statura; quello sul tatuaggio, però, è risultato più chiaro. Per il perito i tatuaggi della coppia nelle immagini non corrispondono in particolare per la posizione a quelli degli imputati. Nello specifico la donna del video pubblicato da Yuri Selvaggio avrebbe un tatuaggio esteso sul braccio che non corrisponderebbe a quello dell’imputata. 
 
 
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Furto sventato grazie al tempestivo intervento di un agente della Metropol, nella notte tra venerdì e sabato, alla gioielleria Rosy sita in località Osteria della Fontana di Anagni; ignoti ladri che con un piede di porco stavano provando a scardinare la saracinesca del negozio sono stati scoperti e messi in fuga dall'agente di sicurezza anagnino Fabrizio Fabrizi. Il fatto è avvenuto attorno alle 4 di notte. I danni alla serranda, che ammontano a diverse centinaia di euro, sono comunque poca cosa in confronto ai danni che i ladri avrebbero potuto provocare nel caso in cui fossero riusciti ad intrufolarsi all'interno del negozio. Sul posto, pochi minuti dopo, sono arrivati anche i Carabinieri della Compagnia della Città dei Papi che ora stanno visionando le immagini della telecamera di videosorveglianza installata all'entrata del negozio.

Osteria della Fontana di Anagni, in due tentano di spaccare la vetrina nella gioielleria Rosi Gioielli ma il sistema di allarme li mette in fuga: danni per migliaia di euro

Provvidenziale l'intervento delle Forze dell'Ordine e dell'agente scelto di sicurezza privata Metropol Fabrizio Fabrizi
Osteria della Fontana di Anagni, in due tentano di spaccare la vetrina nella gioielleria Rosi Gioielli ma il sistema di allarme li mette in fuga: danni per migliaia di euro
"22 settembre 2003" è la data incisa sulla fede nuziale d'oro ritrovata lo scorso primo maggio da Nazzarena e Vincenzo che si sono rivolti al nostro giornale per chiedere di aiutarli a ritrovare il proprietario che l'ha smarrita. Il prezioso si trova in deposito presso la gioielleria Rosy Gioielli di Osteria della Fontana di Anagni (tel. 0775774075 oppure 3472616144).
Praticano un foro nel muro e riescono a rubare computer, smartphone e apparecchiature informatiche alla Fusion Trade Furto con foro nel muro alla Fusion Trade di Osteria della Fontana di Anagni: portati via computer, smartphone e apparecchiature informatiche. Danni per 15/20mila euro
Yuri Selvaggio Goldsmith nostro caro lettore e titolare della gioielleria Rosi Gioielli che ha sede in località Osteria della Fontana di Anagni ci invia questo video del bellissimo e suggestivo presepio realizzato a fianco alla sua attività commerciale dove è possibile acquistare splendidi regali natalizi: a Natale regala emozioni preziose! Grazie, Yuri!