Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Bilancio comunale: uno stillicidio silente che rischia di far male due volte

sotto la lente del dott. Nello Di Giulio (Anagni cambia Anagni) la frequenza e gli importi pagati dal Comune a rimborso di "piccoli danni" derivanti da una sinistrosità stradale particolarmente ricorrente - 9 ottobre 2018

Un deflusso costante di piccoli importi può sommare a fine anno anche centinaia di migliaia di euro sottratti ad opere di manutenzione o di investimento di cui Anagni avrebbe grande bisogno. A farsi carico del problema è il consigliere comunale di Anagni Cambia Anagni dott. Nello Di Giulio che spiega ad anagnia.com di aver voluto “mettere sotto controllo la frequenza e gli importi pagati dal Comune a rimborso di 'piccoli danni' derivanti da una sinistrosità' stradale particolarmente ricorrente”.
“Nella delibera consiliare approvata a maggioranza il 30 luglio scorso per la sistemazione di consistenti debiti fuori bilancio – spiega il dott. Nello Di Giulio - colpisce, infatti, la larga presenza di pagamenti da sentenze afferenti proprio sinistri registrati sulle nostre strade di centro, come di periferia.
Nella nostra Città parrebbe essere quasi quotidiano che qualche cittadino inciampi in un sampietrino divelto o incappi con la propria automobile in una buca stradale o una cunetta particolarmente dissestata e mal segnalata.
Piccoli incidenti che spesso avviano richieste risarcitorie (più o meno pertinenti) complessivamente significative sia sul bilancio dell'Ente che sul carico di lavoro degli uffici coinvolti.
Ed a valle della suddetta delibera il dirigente dell'ufficio contenzioso è stato interessato proprio a ricercare composizioni possibilmente bonarie per evitare lunghi procedimenti giudiziali significativamente onerosi sulle finanze del Comune.
Ed allora, alcune decine di liquidazioni a stralcio deliberate dalla Giunta Comunale in soli tre mesi dovrebbero forse  impegnare un po’ di più l’Amministrazione per cercare di interrompere lo stillicidio economico in parallelo al gravoso impegno operativo su uffici comunali con responsabilità plurime ed organici particolarmente contratti.
Ogni pratica da me visionata è apparsa frutto di ripetuti interventi di verifiche, di scambio di corrispondenza, di approfondimenti e/o perizie il cui costo complessivo finisce  anche per incrementarsi ulteriormente rispetto all’importo liquidato al malcapitato cittadino.
Ridurre sensibilmente tale fenomeno (in linea anche con quanto si registra in comuni similari) deve essere, secondo noi di Anagni Cambia Anagni, tra le priorità dell'Amministrazione. Ed anche il ricercare cause specifiche ed eventuali responsabilità dovrebbe aiutare a prevenire il ripetersi di tanti ‘banali incidenti’.
Appare inoltre assolutamente necessario che gli Uffici dispongano di un preciso monitoraggio informatico delle frequenze dei sinistri e del procedere delle pretese di rimborso. Tale ‘data base’ dovrebbe poter  consentire una rinnovata valutazione di eventuali coperture assicurative che possano abbattere i costi diretti ed indiretti a carico dell'Ente e, non in ultimo, superare rapporti tra controparti spesso di reciproca conoscenza.
Tutto ciò detto, deve essere impegno di priorità amministrativa il risolvere a monte le diverse cause dei più ricorrenti sinistri che singolarmente nuocciono ai malcapitati cittadini non certo meno di quanto gravino sul pubblico bilancio.
Strade di periferia dissestate, basolato bascullante nel centro storico, sampietrini divelti, emergenze mal segnalate sono tutte cause che una buona amministrazione dovrebbe risolvere per tempo nel voler garantire sicurezza ai cittadini e perseguire una migliore allocazione delle risorse del bilancio comunale”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Liste a sostegno della candidatura a sindaco di Nello Di Giulio
Di seguito pubblichiamo la nota inviata a questa redazione dal dott. Nello Di Giulio del gruppo "Anagni cambia Anagni", a commento dell'esito del sondaggio promosso da questo giornale sulla questione relativa alla ZTL nel centro storico di Anagni:
Grande successo per il dibattito che si è tenuto sabato pomeriggio, 26 maggio, alla biblioteca comunale di Anagni, per illustrare la proposta di rilancio economico della zona dell’ ex Polveriera della città.
Dal dott. Nello Di Giulio, esponente del movimento civico "Anagni Cambia Anagni" riceviamo questa nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:
Elezioni amministrative 2018. Presentata a palazzo Gatti la lista “Anagni cambia Anagni” che sostiene la candidatura a sindaco di Nello di Giulio: “necessaria una nuova visione della città”