Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Vini e sapori del territorio (ma non solo...) e ambienti straordinari dal design curatissimo: apre ad Anagni l'enoteca, wine-bar e champagneria "Fermento"

7 agosto 2018

È stato un grande successo l’inaugurazione di "Fermento", l'enoteca, wine-bar e champagneria che ha aperto i battenti nei giorni scorsi al civico 3 di via Vittorio Emanuele, a due passi da porta Cerere. All'evento hanno preso parte numerosi produttori, amici, professionisti del settore, famiglie e sostenitori: tutti gli intervenuti hanno potuto apprezzare la straordinaria architettura e lo stupefacente design degli ambienti curati dalla giovane professionista anagnina Alessandra Saurini, affermato architetto.
Questa nuovo spazio nasce dall’amore per il loro lavoro e da quello per la loro terra di Liliana ed Enrico, quest'ultimo conosciuto da tutti ad Anagni perché titolare del ristorante "La Badia" che si trova sulla via Anticolana; Enrico, dopo aver maturato un’esperienza ultraventennale nel campo del beverage e della ristorazione, ha voluto trasformare questa sua passione in una nuova sfida con i tempi e i gusti che cambiano e che tornano alle cose più belle, semplici e autentiche e che fanno parte della natura umana.
L'enoteca "Fermento", infatti, ospita più decine di produttori di vino e altrettante etichette provenienti non solo dal nostro territorio ma anche da altre zone della regione e dell'Italia. Oltre al vino, gli avventori dell'enoteca "Fermento" avranno la possibilità di degustare i prodotti tipici: obiettivo di Enrico e Liliana, infatti, è quello di raccontare il territorio attraverso i prodotti e l’esperienza sensoriale. "Fermento", oltre a vini straordinari, seleziona e propone le migliori etichette di champagne: "nella nostra selezione dedichiamo spazio anche alle etichette di piccoli produttori, lontani dal rumore dei media e vicino al suono della natura - spiegano Enrico e Liliana - infatti, vicino ai nomi di champagne più conosciuti, ci piace sempre suggerire ai nostri clienti quei piccoli produttori dal nome poco altisonante ma che si distinguono per la piccola produzione e per i loro grandi vini". Perlage sottilissimi, gusto secco o morbido che sia, cantine più famose o sconosciute, si sa, lo champagne è insostituibile nei brindisi importanti e il suo gusto difficilmente imitabile altrove. Il privé dell'enoteca, ricavato nella roccia nuda anticamente scavata, è l'ambiente ideale per degustare un buon calice di vino in compagnia. L’enoteca sarà aperta tutti i giorni e diventerà un contenitore culturale per la promozione del territorio, valorizzando le eccellenze enogastronomiche.
 “Il nostro locale punta a diventare un punto di riferimento non solo della città di Anagni ma dell'intera provincia - spiegano Liliana ed Enrico ad anagnia.com - questo perché i prodotti che noi offriamo sono come dei libri: dietro a un’etichetta di un prodotto si trova la sintesi di una vita di una famiglia, del suo lavoro e del suo territorio. Un territorio, come nel caso del vino Cesanese, che ha saputo, grazie agli agricoltori che l’hanno lavorata, diventare patrimonio nazionale e simbolo di una terra, quella di Ciociaria, dalle possibilità immense. L'enoteca "Fermento" - concludono i due titolari - avrà come compito la vendita non solo del prodotto, ma anche la promozione del territorio. Coloro che sceglieranno di acquistare un vino dalla nostra enoteca porteranno a casa anche una storia da raccontare”. COngratulazioni, dunque, a Liliana e ad Enrico per questa meravigliosa iniziativa e... ad maiora!






TI POTREBBERO INTERESSARE

Giovedì 8 Dicembre, alle ore 17:00, presso la Cantina Sociale Cesanese del Piglio, si inaugura il nuovo spazio espositivo con la personale del Maestro Piero Ricci “IN VINO VERITAS”. La mostra curata dalla dott.ssa Chiara Capomaggi, vuole inaugurare il nuovo spazio espositivo creato ad hoc per eventi culturali e mostre di vari artisti fortemente voluto dal presidente della Cantina Sociale Cesanese del Piglio, Pietro Rossi.
Piglio. Notte bianca 2017: nuovo appuntamento con il vino Cesanese
Il terzo appuntamento è per sabato 1° e domenica 2 Ottobre con la “Sagra dell’uva” giunta alla 43ma edizione. Sarà, a detta degli organizzatori, l’ultimo evento, incominciato con “Calici di stelle e per proseguire con la “Notte Bianca”, con tanta musica e con degustaziioni di prodotti tipici accompagnati dall’ottimo vino Cesanese del Piglio, ma sarà anche un’opportunità per scroprire il borgo di Piglio.
Musica dal vivo, atmosfera frizzante, ottimo vino Cesanese e gli occhi al cielo a guardare le stelle cadenti: è stato questo il mix che ha reso perfetto l'evento "Calici di Stelle" organizzato dal vice-sindaco di Piglio Francesco Fontana in collaborazione con l'amministrazione comunale e con l'associazione Città del Vino;
Dal Movimento Progetto Anagni riceviamo e pubblichiamo. “Si è concluso con successo l-insegna del gusto e dell'enogastronomia ideato e organizzato dal movimento Progetto Anagni in collaborazione con la Strada del Vino Cesanese.