Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. La Saxa Gres acquista la Ideal Standard di Roccasecca. Salvi 300 posti di lavoro. Mauro Piscitelli (Uiltec Uil): “una notizia fondamentale per il territorio e le famiglie”

12 febbraio 2018

Sarà la Saxa Gres, l’azienda che ha fatto rinascere lo stabilimento della ex Marazzi di Anagni qualche mese fa, a far ripartire anche la Ideal Standard di Roccasecca. Ponendo così fine ad una vertenza che rischiava di lasciare a casa quasi 300 lavoratori. Oggi infatti è stato siglato l’accordo per l’acquisto da parte dalla Saxa Gres dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca. Alla presenza del Ministro Carlo Calenda, del Governatore del Lazio Nicola Zingaretti e dei sindacati, le parti hanno proceduto a formalizzare un accordo al quale si stava lavorando da qualche settimana e che permetterà ai sito industriale e a tutti i lavoratori impiegati di continuare a produrre. L’investimento, tra asset e le misure economiche anche di Ministero e Regione è di 30 milioni di euro complessivi: “Una notizia fondamentale –  ha commentato il segretario generale della Uitec Uil Alessandro Mauro Piscitelli – per il territorio e le tante famiglie  che sono rimaste con il fiato sospeso terrorizzate dalla possibilità di perdere il reddito. C’è stata un’alchimia perfetta tra tutti gli enti che hanno lavorato per negoziare il passaggio di proprietà e garantire la reindustrializzazione e il risultato ottenuto è forse unico in Italia. Abbiamo ora un modello di produzione più moderno che guarda all’ambiente”. L’accordo prevede l’assorbimento dell’intero organico dipendente dell’Ideal Standard, 274 lavoratori, ma la Saxa Gres ha preso anche il solenne impegno di riassumere anche i 17 dipendenti che hanno visto il proprio contratto scadere. In questo senso molto dipenderà dal nuovo prodotto che verrà realizzato, un prodotto ceramizzato (il sampietrino) che sostituisce il porfido, già ampiamente apprezzato nei paesi del Nord Europa dove c’è molta più attenzione alla green economy. I sindacati aspettano ora che venga illustrato il nuovo piano industriale, due gli incontri in programma: il primo il 22 Febbraio ed il secondo il 28 Febbraio: “Va un sentito ringraziamento al lavoro di negoziazione del Ministro Calenda e di Zingaretti e a tutti coloro che hanno contribuito all’accordo. Un ringraziamento – conclude Piscitelli – anche i lavoratori e le loro famiglie”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Anagni. Il sindaco Fausto Bassetta replica al deputato 5 Stelle Luca Frusone: "a proposito di superficialità e pressapochismo, si informi prima di parlare: non è stato siglato nessun protocollo d'intesa con la Saxa Gres"
"Sciopero di 4 ore con presidio davanti allo stabilimento Ideal Standard Italia di Roccasecca previsto per venerdì 3 marzo a partire dalle 10.30. A scioperare sono chiamati tutti gli stabilimenti del gruppo. Saremo accanto ai lavoratori". Lo annuncia il Segretario Provinciale Femca Cisl di Frosinone, Antonella Valeriani. "In accordo con le Segreterie Nazionali FILCTEM, FEMCA e UILTEC - prosegue la Valeriani - ed al Coordinamento delle RSU del Gruppo Ideal Standard Italia, l'obiettivo che ci poniamo è quello di tornare a discutere a breve presso il tavolo ministeriale".
E' stata pubblicata oggi - giovedì 18 gennaio - sul Bollettino Ufficiale Regionale del Lazio l'autorizzazione ex Art.211 TU Ambiente (sperimentale) per l'impianto Saxa Gres di Anagni riguardante il recupero e il riutilizzo delle ceneri dei termovalorizzatori. L'autorizzazione è valida per la durata della sperimentazione (tre mesi) a partire dal 21 dicembre 2017.
"Anagni può partire in queste condizioni"; a dichiararlo, attraverso il blog del giornalista ciociaro Alessio Porcu, è l'assessore regionale Mauro Buschini, il quale, appresi dai giornali on-line i contenuti della conferenza stampa che si è tenuta venerdì mattina nella sede dell'azienda in via Osteria della Fontana-Villamagna-Gorga, "ha sollevato il telefono e chiamato in ufficio: convocate gli amministratori di Saxa Gres ed i loro tecnici per il 7 settembre".
"Il progetto di economia circolare di Anagni è la fine del traffico illecito dei rifiuti": ecco la replica di Saxa Gres SpA alle accuse "disinformate" diffuse nelle scorse ore