Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La replica della dott.ssa Daniela Germano - dirigente scolastico dell'IC Anagni Secondo - al nostro articolo: "l’impressione è che su queste vicende vengono sbandierati sforzi propagandistici più che realistici"

11 settembre 2017

Dalla dott.ssa Daniela Germano, dirigente scolastico del Secondo Istituto Comprensivo di Anagni, riceviamo la nota che segue (qui disponibile in formato .pdf) e che pubblichiamo integralmente:

In riferimento a quanto riportato dalla vostra testata giornalistica ritengo opportuno elencare alcuni eventi che possono meglio spiegare il perché del verificarsi di determinate situazioni.
o In luglio l’I.C. 2 ha presentato, come ogni anno, richiesta di arredi all’Amministrazione Comunale;
o Dal 3 agosto (da questa data è trascorso oltre un mese) e a tutt’oggi non sono stati ancora consegnati a questo Istituto gli arredi richiesti;
o Nella settimana trascorsa si è venuti a conoscenza che gli arredi consegnati nel mese di agosto non erano destinati a questo Istituto Comprensivo bensì al I. C. 1° (benché sulla bolla di consegna sia indicata “Scuola Media Osteria della Fontana” che notoriamente è quella afferente a questo I. C.)
o Ci è giunta poi comunicazione che gli arredi in questione dovevano essere riconsegnati il giorno di sabato (giorno di chiusura della scuola)
Le domande da porsi sono le seguenti:
o dal 3 agosto ad oggi sono state valutate le esigenze delle scuole?
o Chi ha verificato che le scuole avessero quanto necessario a disposizione per la regolare apertura del nuovo anno scolastico?
o Come mai una richiesta è stata evasa e l’altra no?
Si è programmato tutto in maniera talmente celere (arrivo in agosto degli arredi) da concludersi con una richiesta di apertura nella giornata di sabato ad Istituto chiuso?
Alla domanda rivolta all’Ente (primi giorni di settembre) su quale fosse la tempistica di consegna degli arredi richiesti dall’I.C. 2, la risposta è stata TRA UN MESE; in tale caso la programmazione lascia alquanto a desiderare.
Leggo sulla vostra testata “Poco rispetto nei confronti degli sforzi sovrumani compiuti finora e scarsissima collaborazione da parte delle istituzioni scolastiche nel tentare di risolvere le annose questioni che li riguardano” dove non è riportata la fonte di tale affermazione, ma ad ognuno viene spontanea una riflessione su cosa sia stato praticamente prodotto con gli sforzi sovrumani.
- Un’ ipotetica GUERRA (sostantivo che tutti ci auguriamo di non utilizzare mai) tra le due istituzioni scolastiche, smentita dagli stessi più volte, ma nata ad hoc dopo sforzi sovrumani che nulla producevano;
- Sit in, striscioni, cortei, proteste dell’utenza di entrambe le Istituzioni scolastiche;
- Mancata disponibilità di palestra, per un lungo periodo di tempo, per gli alunni della scuola secondaria dell’IC 2 (Pleso Osteria della Fontana) che ha negato il completo diritto allo studio degli alunni;
- Proposta di delibera di dimensionamento scolastico, per la soppressione progressiva della scuola secondaria di primo grado di Osteria della Fontana, di competenza dell’IC 2 e presente da decenni sul territorio, che ha prodotto:
• Bocciatura della stessa a livello provinciale e regionale
• Ricorso al TAR
• Spese per i cittadini per la difesa
• Spese per il trasporto degli alunni in palestra
• Spese edili.
Detto questo, l’impressione è che su queste vicende vengono sbandierati sforzi propagandistici più che realistici.


TI POTREBBERO INTERESSARE

"Vale solo la pena osservare come la mia collega non riesca in nessun modo a risolvere i problemi organizzativi dell'istituto che dirige, senza gravare sull'organizzazione didattica di altri alunni del medesimo Comune, pure in presenza di valide soluzioni alternative nel territorio"; è la replica - affidata a questo giornale - della dott.ssa Matilde Nanni, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Primo Anagni, alle parole pronunciate sabato mattina dalla dott.ssa Daniela Germano, dirigente scolastico del Secondo Istituto Comprensivo Anagni, nel corso dello spettacolo di Natale degli studenti che si è tenuto nella sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo.
Importante iniziativa quella in programma per venerdì prossimo 20 novembre nella sala della Ragione del comune di Anagni durante la quale i volontari della Croce Rossa Italiana, sede di Anagni, grazie a fondi raccolti nel corso della campagna "Una scossa... per la vita", regaleranno all'Istituto Comprensivo Primo diretto dalla dott.ssa Matilde Nanni e all'Istituto Comprensivo Secondo diretto dalla dott.ssa Daniela Germano due defibrillatori. La cerimonia di consegna si terrà a partire dalle ore 18.00. Tutti sono invitati a partecipare.
Si aggiunge la beffa al danno causato dalla mancata restituzione dei locali scolastici del plesso di Osteria della Fontana-San Cesareo da parte del Secondo Istituto Comprensivo diretto dalla dott.ssa Daniela Germano. In questi giorni, come scrive in una lettera inviata al primo cittadino Fausto Bassetta la dott.ssa Matilde Nanni, dirigente dell'Istituto Comprensivo Primo, si è venuti a conoscenza del fatto che il Secondo Istituto Comprensivo - che aveva avuto in prestito i locali dal Primo per sopperire all'emergenza che si era venuta a creare con la chiusura della sede della scuola media di Sant'Angelo "G. Vinciguerra" - non solo non intenderebbe restituirli ma si sta preparando ad allestire un laboratorio di Informatica in uno dei locali del plesso di San Cesareo di cui la dott.ssa Nanni da tempo chiede la restituzione
Decine di persone, tra genitori e studenti dell'Istituto Comprensivo Anagni Secondo, hanno protestato - questa mattina, domenica 27 novembre 2016 - sotto al portico comunale di palazzo di Jacopo da Iseo per dire "no" all'ipotesi di dimensionamento scolastico che penalizzerebbe, di fatto, l'istituto diretto dalla dott.ssa Daniela Germano, a tutto vantaggio dell'altro istituto, il Primo, diretto invece dalla dott.ssa Matilde Nanni. Di seguito pubblichiamo integralmente, la lettera scritta dagli stessi genitori degli studenti che frequentano la scuola primaria di secondo grado del plesso di Osteria della Fontana:
Martedì 16 febbraio si è tenuto presso il Comitato della Croce Rossa di Frosinone il corso per l'apprendimento dell'utilizzo del defibrillatore, il dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore nei casi di emergenza. Alla lezione hanno preso parte alcune insegnanti dei due plessi didattici del Primo Istituto Comprensivo diretto dalla dott.ssa Matilde Nanni e del Secondo Istituto Comprensivo diretto dalla dott.ssa Daniela Germano. Le docenti che hanno seguito il corso erano tutte molto motivate e desiderose di apprendere. Ad oggi, grazie a loro che si sono offerte di formarsi e grazie a tutte le persone che hanno contribuito all'acquisto dei due defibrillatori donati alle scuole anagnine dalla sede di Anagni della Croce Rossa Italiana, abbiamo una sicurezza in più per i nostri figli. Complimenti a tutte per l'impegno e la volontà dimostrata.