Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Tantissima gente ai funerali del dott. Marzio Prosperini, medico anestesista in servizio presso l'ospedale cittadino

4 dicembre 2015

Si sono tenuti venerdì mattina i funerali del dott. Marzio Prosperini, 63 anni, medico in servizio presso il Punto di Primo Intervento di Anagni. Per molti anni il dott. Prosperini ha svolto la sua attività professionale nell'ospedale "Bambin Gesù" di Roma; poi si è trasferito ad Anagni dove ha ricoperto il ruolo di medico anestesista. Diversi i suoi titoli e le specializzazioni: angiologia, pediatria, anestesia, etc.
Verrà ricordato per i suoi modi gentili e signorili e perché era un professionista stimato da tutti colleghi e da coloro che lo conoscevano. Il personale del presidio ospedaliero di Anagni, i soci dell'associazione "Diritto alla Salute" e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo partecipano al dolore della famiglia per questa grave perdita.


TI POTREBBERO INTERESSARE

E' stato inaugurato, questa mattina - martedì 23 maggio - presso il centro vaccini dell'ex ospedale di Anagni, lo spazio attrezzato dedicato ai bambini; a regalare i giochi ora a disposizione di tutti i piccoli la cui attesa ora sarà più divertente sono stati due imprenditori locali, Domenico Beccidelli e Mauro Passerini, rispettivamente titolari del Centro Costruzioni srl e di Passerini srl.
Lo scorso venerdì 5 giugno Riccardo Roiati ha ricevuto, durante l’apposita cerimonia, il diploma per la graduation della Senior High School nello stato della California. Riccardo, figlio di Cinzia Belardi e di Fabio Roiati, trasferitosi da qualche mese negli States, ha frequentato l- anno scolastico, Riccardo ha mantenuto un rendimento scolastico molto elevato chiamato GPA Grade Point Average, avendo maturando il livello di 240 crediti scolastici necessario per l-evento.
Buona partecipazione di pubblico, questa mattina, alla seconda edizione del simposio sugli autismi che si è tenuto al palazzo di Bonifacio VIII di Anagni; dopo i saluti di Carlo Marino, di Danilo Tuffi e Alessandro Compagno - rispettivamente assessora alla Cultura, consigliere con delega ai Servizi sociali e presidente dell'associazione Diritto alla Salute - è stata la volta degli interventi di Rosaria De Santis, neuropsicologa e psicologa dell'età evolutiva, e di Valentina Paglia, psicologa, psicoterapeuta, terapista TMA metodo Caputo-Ippolito. Nel corso del convegno si è parlato delle cause, delle caratteristiche e dei possibili interventi terapeutici per il trattamento di questo tipo di disturbo. A fare gli onori di casa, la dott.ssa Federica Romiti, direttrice del palazzo di Bonifacio VIII. per le foto ringraziamo Cinzia Belardi
I sindaci del territorio dei Monti Lepini e della Valle del Sacco invitano l’Asl RM G ad astenersi nel procedere oltre con il trasferimento degli arredi, dei presidi medici e con il continuo smantellamento dei reparti di Ginecologia, Pediatria e Ostetricia del nosocomio di Colleferro. Tutto ciò – secondo quanto riferiscono i primi cittadini - genera situazioni di criticità tra gli operatori del settore medico e tra i cittadini che si vedono svuotare interi reparti ospedalieri.Un provvedimento che con tutta probabilità è stato messo a punto per ovviare alle carenze di apparati del nosocomio di Palestrina.
Ancora disagi per l’ex ospedale di Anagni. Stavolta per quanto riguarda il reparto di radiologia. Da oggi infatti, lunedì 2 ottobre, il servizio che permette di effettuare lastre sarà attivo solo in orario antimeridiano. Lo stabilisce una circolare interna diffusa nei giorni scorsi. A quanto pare, tutto deriverebbe dall’assenza di personale medico in grado di effettuare la lettura delle lastre. Ma, invece di inviare pe via telematica i dati all’ospedale di Frosinone per effettuare la lettura delle lastre, si è preferito dimezzare il servizio. Una nuova mazzata per l’ex nosocomio, per il quale le promesse di valorizzazione sembrano infrangersi contro una realtà fatta di problemi e difficoltà.