Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Davide Papa, presidente Unindustria Frosinone: “Investimento Sanofi ad Anagni, una boccata d’ossigeno per la nostra economia”

4 agosto 2015

“Desidero complimentarmi con Sanofi, azienda farmaceutica nostra associata, per la firma del Contratto di Sviluppo siglato con Invitalia per innovare e ampliare lo stabilimento di Anagni”. Ad intervenire è Davide Papa, Presidente di Unindustria Frosinone, che aggiunge: “Apprendiamo con piacere che l’azienda, che ha ottenuto il finanziamento nell’ambito dell’Accordo di Programma per la zona Anagni-Frosinone-Fiuggi, per il quale Unindustria ha avuto un ruolo molto importante, abbia deciso di investire nel nostro territorio installando nuovi macchinari e realizzando una nuova linea per i prodotti sterili liofilizzati. Gli impianti saranno inoltre modernizzati per renderli conformi alle più  recenti linee guida in materia di fabbricazione farmaceutica. L’azienda, inoltre avvierà un programma di ricerca e  sviluppo per l'applicazione di nuove tecnologie nei campi della farmaceutica, della microbiologia e della chimica analitica, con l'obiettivo di migliorare il livello qualitativo dei farmaci prodotti nello stabilimento, cosa che testimonia l’importanza del settore farmaceutico nella nostra provincia.
Auspichiamo che grazie a questo importante investimento, l’intera zona industriale di Anagni possa avere ripercussioni positive dal punto di vista economico.
Se a questo investimento conclude Papa - aggiungiamo i cinque milioni di euro da parte della Regione Lazio e della Provincia di Frosinone per la realizzazione di infrastrutture a supporto dello stabilimento FCA di Piedimonte San Germano, che Unindustria aveva da tempo sollecitato, partecipando attivamente ai lavori preparatori, e gli investimenti che la stessa FCA ha in programma per lo stabilimento di Piedimente, possiamo sperare che la ripresa economica della nostra provincia sia vicina”


TI POTREBBERO INTERESSARE

Finanziamenti alle imprese per investimenti in innovazione tecnologica in grado di permettere un miglioramento della competitività sui mercati globali.La Regione Lazio sta lanciando la programmazione unitaria dei Fondi SIE (Strutturali investimento europei) 2014-2020 ed inoltre è prevista l’attivazione di una specifica misura di aiuto per i territori che si chiamerà competitività dei sistemi produttivi locali, per utilizzare la quale dovranno essere presentati progetti integrati a livello territoriale.
Se non interverranno fatti eccezionali il 7 Luglio prossimo tutte le aziende allacciate ai depuratori a servizio del sistema produttivo della provincia di Frosinone dovranno gioco forza fermare le attività.“La vicenda della gestione delle autorizzazioni ambientali di competenza della Provincia di Frosinone, sottolinea Davide Papa Presidente di Unindustria Frosinone e del Comitato Ambiente di Unindustria, è stata messa in risalto dall’Associazione sin dal mio insediamento, ed è stata resa di pubblico dominio attraverso la conferenza stampa ad hoc di novembre scorso, recentemente ribadita attraverso una nota formale inviata al Presidente della Provincia Avv. Antonio Pompeo”.
“Rifinanziamento dell’Accordo di Programma per il Sistema Locale del Lavoro dell’area Frosinone-Anagni-Fiuggi, sia per permettere di recuperare gli importantissimi progetti che al momento sono stati esclusi, sia per dare la possibilità ad ulteriori investitori che ci risultano essere interessati di presentarne degli altri, anche perché la nuova normativa prevede già un abbassamento del budget di investimento, per cui anche le Pmi avrebbero la possibilità di presentare delle proprie progettualità”. Continua a leggere...
Un finanziamento regionale di 550 mila euro per la rete viaria dell’area industriale. L’importante provvedimento è stato definito durante un incontro che si è tenuto ieri mattina alla Regione Lazio con l’assessore alle infrastrutture Fabio Refrigeri. Erano presenti il prefetto di Frosinone, Emila Zarrilli, il commissario straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, il sindaco di Anagni Fausto Bassetta, l’assessore al bilancio del Comune di Anagni, Aurelio Tagliaboschi, e il presidente di Unindustria Frosinone, Davide Papa.
120 milioni di euro per dare nuove opportunità al territorio della Provincia di Frosinone e, nello specifico, al comprensorio di Anagni. 70 per incentivare le filiere produttive, spingendo le realtà aziendali della zona a mettersi insieme per accedere ai bandi; 50 per stimolare la realizzazione di Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (Apea).Se ne è parlato giovedì 9 luglio, ad Anagni, presso il Consorzio Servizi Carmesi Carme, in un convegno promosso da Unindustria. C’erano, oltre a Davide Papa, Paolo Orneli, capo segreteria di Guido Fabiani, assessore regionale allo sviluppo economico, Massimiliao Necci, per l’Asi, e , per il comune di Anagni Marco Vari, assessore allo Sviluppo economico. Di fronte, una vasta platea di imprenditori, tutti alle prese con problemi e preoccupazioni.