Lo storico Palazzo Comunale di Anagni ha ospitato un importante incontro tra il Sindaco della Città e i vertici di Acea Ato 5. La riunione, svoltasi in un clima molto cordiale e collaborativo, è stata l’occasione per fare il punto su diverse questioni inerenti la gestione del servizio idrico nella Città dei Papi.

All’incontro hanno preso parte, oltre al primo cittadino Daniele Natalia, il comandante della Polizia Locale dott. Roberto Necci e il responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale arch. Vincenzo Maia. Per Acea Ato 5 erano presenti il Presidente Pierluigi Palmigiani, il responsabile dell’Unità Meter To Cash e del Credito.
Il Sindaco ha voluto da subito esprimere il proprio apprezzamento per la soluzione dell’annosa questione che interessava il popoloso quartiere di San Bartolomeo, dove grazie alla sinergia messa in campo tra Gestore, Amministrazione comunale, Otuc e Segreteria tecnico-operativa dell’Ato 5, si è riusciti a regolarizzare le centinaia di utenze presenti e mai iscritte a ruolo, inserendo di fatto le stesse nei consueti piani di verifica e controllo della qualità della risorsa idrica erogata.

Acea Ato 5 ha ricordato che gli impegni per San Bartolomeo non sono ancora esauriti e resta da migliorare il servizio di depurazione, confermando che è previsto entro questo anno. Attualmente è in corso, infatti, il relativo iter autorizzativo per la messa in opera di un
nuovo impianto modulare di depurazione (per un investimento di circa 61.000 euro) a tutto vantaggio dei residenti e dell’ambiente.

Nel corso del confronto sono stati affrontati diversi temi. Dal punto di vista più strettamente tecnico, il Municipio ha evidenziato l’esigenza di realizzare con fondi statali già accantonati (sei milioni di euro) un nuovo depuratore intercomunale nella zona industriale; ha inoltre
sollecitato il gestore affinché possa essere svolto con più celerità l’intervento previsto in via G. Giminiani per il rifacimento di circa 100 metri della condotta fognaria e affinché venga sostituito un tratto di condotta idrica vetusto, all’altezza del bivio Tufano sulla strada provinciale, che richiede continui interventi di riparazione.

Acea Ato 5 ha dato massima disponibilità a verificare la possibilità di inserire tali opere nella programmazione degli interventi, in corso di revisione con la Sto, impegnandosi anche a una maggiore attenzione sull’attività di ripristino dei luoghi oggetto di scavi per lavori da parte delle ditte esecutrici.

Nell’ultimo anno, Acea Ato 5 ha svolto importanti investimenti per migliorare e efficientare la rete e gli impianti, sia idrici che fognari, a servizio di Anagni: è stato realizzato un nuovo pozzo in località La Sala per limitare la penuria d’acqua nei periodi estivi e di crisi idrica; è in corso il potenziamento dell’asta adduttrice Tufano al fine di garantire una portata sufficiente d’acqua in vista della dismissione dei pozzi di Fabrateria Vetus a Ceccano.

Sono inoltre stati rinnovati diversi tratti di condotta idrica: in via Badia, via Belvedere e via San Magno, mentre sono in corso lavori simili su via Monte Marino dove, oltre al rifacimento, è anche previsto l’ampliamento della condotta. Il tutto per un investimento che raggiunge i 770.000 euro. Inoltre, negli ultimi due anni (2018-2019) sono già stati realizzati ulteriori interventi per un complessivo importo di 370.000 euro. Sul fronte fognatura e depurazione, sono in programma altri due importanti interventi.

Si tratta dell’allaccio del collettore fognario di via Cuti alla rete principale (si è in attesa del completamento degli espropri) e dell’adeguamento dell’impianto di depurazione a Ponte Piano ormai in fase di progettazione esecutiva.

Nel corso della riunione Acea Ato 5 ha proposto al Comune, che ha aderito con entusiasmo, di svolgere sul territorio comunale un’apposita campagna di informazione tramite manifesti per l’accesso al bonus idrico, che consente un notevole risparmio in bolletta, in modo da fornire ai nuclei familiari più svantaggiati una risposta alle proprie istanze. L’incontro si è concluso con l’impegno reciproco tra Gestore e Municipio ad una stretta collaborazione per tutte le problematiche che investono il servizio idrico ad Anagni.