I Carabinieri della stazione di Ferentino agli ordini del mar. Raffaele Alborino, impegnati in un predisposto servizio per il controllo del territorio finalizzato a prevenire sia la commissione dei reati in genere che per garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini, hanno arrestato – ieri sera – un 55enne residente in Giuliano di Roma (già gravato da analoghe vicende penali), poiché resosi responsabile del reato di minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nello specifico, l’uomo, mentre era alla guida dell’autovettura intestata alla madre e percorreva a velocità sostenuta la via Casilina del Comune di Ferentino, giunto in prossimità della località sant’Agata, ha perso il controllo del veicolo andando a collidere contro una pensilina della Co.Tra.L. danneggiandola vistosamente.

Sul posto, a seguito di specifica richiesta, giungevano immediatamente i militari dell’Arma di Ferentino i quali, accortisi delle condizioni psicofisiche alterate in cui versava l’uomo dovute verosimilmente dall’assunzione smodata di alcol hanno cercato in tutti i modi di calmare l’uomo che, molto esagitato, opponeva però fattiva ed energica resistenza, spintonandoli, minacciandoli ripetutamente e rifiutandosi altresì di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico.

Dopo numerosi ed estenuanti tentativi, i militari sono riusciti ad accompagnarlo presso al sede del proprio Comando ove veniva dichiarato in arresto per il reato di resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, oltre che deferito in stato di libertà per il rifiuto di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico.

Nel medesimo contesto il veicolo è stato restituito alla madre in qualità di legittima proprietaria mentre l’uomo, ad espletate formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, in attesa che venga fissata l’udienza per il rito direttissimo. Sul posto del sinistro, sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Locale del Comune di Ferentino per la conseguente messa in sicurezza dei luoghi.