Lo scorso mese di marzo padre Angelo Di Giorgio OFM Conv. del Convento di San Lorenzo, a mezzo stampa, aveva lanciato un appello ai volontari di Piglio per rendere almeno più dignitoso lo stato dei luoghi a ridosso dello storico ed ultrasecolare convento fondato da San Francesco.

La zona limitrofa al complesso francescano di San Lorenzo, infatti, aveva raggiunto notevolissimi livelli di degrado ambientale: rovi, sterpi, rami spezzati e quanto altro avevano contribuito ad offuscare la bellezza di un luogo calpestato dai piedi di moltissimi Santi, Beati e Venerabili della Chiesa.

Padre Angelo aveva riposto l’unica speranza di riportare l’ambiente ad uno stato dignitoso attraverso una opera di volontariato, ma – a causa del Cooronavirus – ogni iniziativa è rimasta bloccata.

Ora, l’appello lanciato da Padre Angelo è stato recepito dai volontari “Amici di San Francesco” di Piglio che hanno svolto una meritoria opera di risanamento che farà onore anche al popolo pigliese.

articolo e foto di Giorgio Alessandro Pacetti