Frosinone (foto di Alessandro Salvatori)

A breve, il Comune di Frosinone renderà noto il bando relativo al progetto denominato “La terrazza del Belvedere” attraverso il quale verranno gratuitamente assegnati gli spazi esterni a partire da piazzale Vittorio Veneto, passando per corso della Repubblica fino a largo Turriziani, agli esercenti che ne faranno richiesta, con prelazione riservata agli operatori del centro storico.

Le aree allestite all’interno del bando saranno assimilabili, dunque, a dehors temporanei, dotati di arredo floreale, gazebo, ombrelloni, e saranno attive fino al mese di ottobre“, si legge in una nota inviata a questa redazione dall’ufficio Comunicazione del Comune di Frosinone.

Il progetto prevede la chiusura al traffico locale dal giovedì sera alla domenica sera, dalle ore 20.15 fino all’una di notte, per permettere a giovani e meno giovani di passeggiare a ridosso della nuova zona dedicata ai dehors, consentendo, da un lato, ulteriori occasioni di socializzazione e, dall’altro, di promuovere le attività commerciali di bar, pub e ristorazione, su una zona di larghe dimensioni, evitando assembramenti e nel rispetto del distanziamento sociale, comunque previsto dalle norme per il contenimento delle criticità sanitarie.

“Tale misura – è scritto ancora nella nota – andrà così ad inserirsi alle altre, previste dall’amministrazione, per favorire il commercio e la ripartenza economica a seguito dell’emergenza sanitaria di questi mesi. Tra i diversi provvedimenti adottati in tal senso, si inserisce, ad esempio, il progetto City Outdoor, rivolto a bar e ristoranti. Fino al 31 ottobre, la giunta comunale ha previsto la deroga al regolamento in materia di dehors purché le strutture siano aperte, e non chiuse, con materiali e tipologie diverse rispetto a quelle fino ad oggi autorizzate.

Da segnalare anche la possibilità del prolungamento dell’orario di apertura delle attività commerciali, che svolgono servizi alla persona, quali parrucchieri, barbieri, centri estetici, istituti di bellezza, manicure e pedicure, attività di tatuaggio e piercing. Per favorire la pronta ripresa del settore e per garantire il corretto distanziamento tra le persone, il sindaco di Frosinone ha permesso agli esercenti la facoltà di aprire le attività al pubblico, a partire dalle ore 7 del mattino, fino alla chiusura che potrà avvenire, comunque, non oltre le ore 21.30, ampliando le giornate di apertura anche a quelle della domenica e del lunedì”.

foto di copertina: Alessandro Salvatori