Brillante operazione degli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Colleferro agli ordini del dott. Marco Morelli che ieri – giovedì 18 giugno – hanno proceduto all’arresto di D.A., pregiudicato con a carico numerosi precedenti penali e di polizia.

Il fermo è stato eseguito in via Colle della Cannettaccia, a Valmontone, frutto di una pregressa e meticolosa attività info-investigativa mirata alla prevenzione e alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

“In particolare – spiega il dott. Marco Morelli in una nota inviata a questa redazione – è stata posta in essere una attività di osservazione e controllo nei pressi dell’abitazione del prevenuto, attesa la presunta attività di spaccio al suo interno. Infatti, verso le 19.00 sopraggiungeva un’autovettura il cui conducente attendeva l’apertura del cancello per poi accedervi.

Nella circostanza il personale operante – approfittando dell’apertura del cancello – faceva ingresso al suo interno raggiungendo D.A. nella sua abitazione“.

La perquisizione personale, eseguita nell’immediatezza dei fatti ha consentito agli agenti di rinvenire pezzi di sostanza stupefacente: quattro di cocaina per un peso complessivo di circa cinque grammi; due di eroina, del peso di cinque grammi; altri sette pezzi di varia pesatura. “La diversità di più sostanza e la diversa pesatura – spiega ancora il dott. Morelli – denotavano un chiaro indizio di destinazione a terzi”.

In considerazione della flagranza di reato, la perquisizione – nonostante le dichiarazioni negative dell’uomo sull’ulteriore possesso di sostanza stupefacente, è stata estesa a tutta la casa e alle sua pertinenze, concludendosi con esito positivo.

“Infatti – spiega ancora il dott. Morelli – nella camera da letto e nel vano cucino è stato rinvenuto un bilancino di precisione, una busta con all’interno diversi ritagli e rimasugli di cellophane di colore bianco utilizzati per il confezionamento e zucchero extrafine, elementi univoci finalizzati ad attività di spaccio. Infine, nel locale adibito a falegnameria, precisamente occultati all’interno della piallatrice elettrica in acciaio, sono stati rinvenuti due ovuli di eroina pari a 42 grammi, un involucro di cocaina pari a 47 grammi e otto mazzetti di banconote di vario taglio per un importo complessivo di 8120 euro, con allegati diversi fogli recanti nomi, importi e codici, e un secondo bilancino di precisione”.

L’uomo è stato immediatamente tratto in stato di fermo.