I Carabinieri della locale Stazione di Filettino hanno tratto in arresto C.C.L., un operaio cittadino rumeno 29enne domiciliato in paese, per i reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose.

L’uomo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, vantando un presunto credito per lavori da lui eseguiti e non pagati, dopo aver minacciato telefonicamente il suo datore di lavoro titolare di una ditta edile che stava effettuando dei lavori presso un residence del posto, si è recato presso il cantiere edile danneggiando materiali ed attrezzature.

I militari – allertati telefonicamente dal titolare della ditta – si sono immediatamente precipitati nel cantiere riuscendo da subito ad individuare l’uomo segnalato che, alla loro vista, dapprima li ha aggrediti verbalmente e poi li ha spintonati per evitare di essere identificato. Il 29enne è stato arrestato e come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stato condotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.