la Casa della Salute di Ferentino

“Riguardo la Casa della Salute da anni si sentono troppe parole e pochi fatti, ed i cittadini necessitano ed aspettano immediati interventi“; inizia così la nota inviata a questa redazione da Patrizio Coppotelli e da Maurizio Berretta, rispettivamente segretario politico del coordinamento della Lega Salvini Premier di Ferentino e consigliere capogruppo in consiglio comunale per lo stesso partito.

“A riguardo – spiegano i due esponenti della Lega – non basta la lodevole e continua tenacia mostrata nel corso degli anni dell’Assessore del Comune di Ferentino Franco Martini sul meritevole tema del potenziamento sanitario locale, poiché, nonostante il suo ultimo incontro del mese di ottobre 2019 con il direttore generale Stefano Lorusso, da ultimo si è appresa dalla stampa l’ennesima ed ulteriore sollecitazione”.

“Tutto ciò – aggiungono Berretta e Coppotelli – evidenzia gli effetti negativi della politica del PD sui tagli del servizio sanitario essenziali e sulla volontà di potenziarli, come nel caso della Casa della Salute per la Città di Ferentino, che in passato vantava un efficiente Ospedale”.

E, ancora: “il tema non è rimasto indifferente alla Lega Salvini Premier. Infatti, nel mese di aprile 2020 l’On. Francesca Gerardi (Lega) aveva ottenuto alla Camera dei Deputati l’approvazione dell’ordine del giorno al decreto “Cura italia” sulla riconversione della Casa della Salute da adibire a centri Covid o per decongestionare i reparti di degenza delle altre strutture ospedaliere, nella speranza che la regione Lazio e il suo esecutivo ricevessero l’input in tal senso”.

In conclusione, il coordinamento della Lega Salvini Premier di Ferentino chiede e sollecita l’amministrazione e la Regione Lazio “affinchè pongano in essere fattivi interventi per manutenére, riconvertire e/o potenziare la Casa della Salute di Ferentino al fine di offrire alla cittadinanza tutta un migliore sevizio sanitario“.