Acuto

IL Comune di Acuto al fianco delle attività economiche e dei contribuenti danneggiati dall’emergenza sanitaria da Coronavirus. Oltre alle generali attività di sostegno ai cittadini attivate fin da subito, con Deliberazione di Giunta dell’8 giugno, l’amministrazione comunale capitanata dal sindaco Augusto Agostini ha deliberato – infatti – lo spostamento al 31 agosto dei termini per il pagamento dell’acconto IMU per le attività economiche sospese o gravemente danneggiate dal Covid, come già individuate per la sospensione dell’acconto TARI. La stessa agevolazione è estesa ai contribuenti in difficoltà economica per perdita del posto di lavoro, cassa integrazione, mobilità ecc. Questi ultimi dovranno autocertificare lo stato di bisogno entro il 30 settembre.

“Queste misure – si legge in una nota inviata a questa redazione – vanno ad aggiungersi ad altre agevolazioni e sospensione di tributi locali già decisi dall’Amministrazione con deliberazione di Giunta del 21 aprile, il differimento della scadenza dell’acconto Tari al 31 luglio per tutti i contribuenti, la sospensione dell’acconto Tari e della Cosap per le attività sospese o gravemente danneggiate dai provvedimenti emergenziali Covid, la previsione di provvedimenti di esonero dal pagamento di occupazioni di suolo pubblico finalizzate a facilitare il rispetto delle norme sul distanziamento, previste ora anche da provvedimenti nazionali”.

Augusto Agostini, sindaco di Acuto

Abbiamo cercato, nel nostro piccolo, di pensare a tutti e soprattutto, nonostante le difficoltà ingenerate dal Coronavirus – aggiunge il sindaco Augusto Agostini – abbiamo continuato a lavorare, insieme agli uffici ed ai collaboratori esterni, per mandare avanti tante Opere ed iniziative già programmate e finanziate, in parte con contributi che l’Amministrazione è riuscita ad ottenere da Enti superiori, Ministero, Regione, Comunità Europea e con i quali si potranno realizzare ulteriori importanti miglioramenti del Paese. Iniziati i Lavori di ampliamento del Cimitero, nei prossimi giorni inizieranno i lavori di riqualificazione urbanistica dell’area sotto viale Roma definitivamente approvato e finanziato dal Gal, con fondi Europei, il progetto di demolizione e ricostruzione del Rudere presso la ex Stazione, concessa dalla Regione Lazio l’Autorizzazione Paesaggistica per la realizzazione ex novo della Palestra per le scuole i cui lavori sono già stati appaltati, in corso l’appalto dei lavori di protezione idrogeologica in località Cercitole. Dopo l’approvazione del Bilancio 2020 da parte del Consiglio Comunale, già convocato per il 22 giugno, contiamo di dare corso ad altre importanti iniziative ed investimenti già definiti e finanziati. Non possiamo che essere soddisfatti di queste azioni, ma soprattutto vogliamo auspicare che il progressivo miglioramento dei dati sui contagi da Covid sia l’anteprima di un ritorno alla normalità e di una ripresa economica la più completa e rapida possibile”.