Giuseppe Ferrante

Lascia l’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anagni dopo 21 anni di servizio ma continuerà a servire lo Stato e i cittadini presso altra Compagnia; una carriera professionale eccellente, quella del brig.re Giuseppe Ferrante che questa mattina – sabato 30 maggio – ha salutato con un arrivederci i colleghi della Caserma di via G. Giminiani dove per tanti anni ha lavorato, sempre rivestendo ruoli operativi e di prima linea.

Il brig.re Ferrante ha infatti accettato il trasferimento che gli è stato proposto dal Comando provinciale di Frosinone dopo aver dato tanto ad Anagni e al territorio e dopo essersi distinto per l’elevata professionalità e lodevole dedizione al servizio.

Diversi gli encomi ricevuti, tra cui quello conferito dall’allora comandante dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone col. Giuseppe Tuccio per l’eccezionale numero di arresti in flagranza portati a termine durante il 2015.

Alcuni anni fa, assieme ad un suo collega, con sprezzo del pericolo salvò un uomo rimasto incastrato nella sua auto dopo essere finito in un canale nei pressi della stazione ferroviaria di Anagni; per quel gesto, entrambi i Carabinieri – allora agli ordini del capitano (oggi Tenente Colonnello) Costantino Airoldi – vennero ricevuti dall’ex primo cittadino Carlo Noto che li premiò con un encomio per quel coraggioso gesto.

Molte altre, comunque, le operazioni di pubblica sicurezza, di controllo del territorio, di prevenzione dei crimini, di salvaguardia dell’Ambiente a cui lo stesso Ferrante ha preso parte in tutti questi anni trascorsi ad Anagni: tra queste, anche una riguardante un duplice omicidio avvenuto qualche anno fa sul nostro territorio; la città intera lo saluta amichevolmente e lo ringrazia per lo spirito di abnegazione e per la passione con cui ha portato a termine il suo lavoro per il territorio.