Attorno ai capolavori dell’arte medievale dipinti sulle pareti della splendida cripta di San Magno e nelle sale magnifiche ed austere attraversate dal percorso di visita della Cattedrale di Santa Maria Annunziata ha regnato, finora, un silenzio irreale dovuto all’assenza pressoché totale dei visitatori che, fino a prima dell’adozione delle stringenti misure per il contenimento del Coronavirus, numerosi solcavano questi luoghi.

Per più di ottanta giorni il portone è rimasto chiuso, ma il Museo della Cattedrale di Anagni non si è mai fermato continuando a far viaggiare in giro per il mondo, seppur virtualmente, la straordinaria bellezza di questi luoghi con interessanti post pubblicati su Facebook e su Instagram; lavorando – fin dal primo giorno di chiusura – sulla comunicazione in vista della riapertura; portando a termine tutta una serie di attività interne (riordino, archivio, sistemazione della documentazione…).

la cripta della Cattedrale di Santa Maria Annunziata

A partire da lunedì primo e martedì 2 giugno, la Cattedrale di Anagni tornerà a splendere, ricominciando da dove ci aveva lasciati, con una proposta di fruizione in assoluta sicurezza e una accoglienza speciale per coloro che accorrerrano per visitarne i tesori.

“Almeno in una prima fase non sarà possibile accedere al museo senza prenotazione e si potrà farlo solo in maniera contingentata, nella speranza che tale situazione possa quanto prima tornare alla normalità”, fanno sapere dal Museo della Cattedrale di Anagni.

il pavimento cosmatesco

E, ancora: “il MuCA riaprirà ai visitatori lunedì 1 e martedì 2 giugno, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00 con ultimo ingresso almeno un’ora prima degli orari di chiusura. In seguito sarà visitabile su prenotazione tutti i fine settimana di giugno con i seguenti orari: venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00; sabato dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00; domenica dalle ore 9:00 alle ore 10:30 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

le absidi

E “sicurezza” sarà la parola chiave per la ripartenza:

“in conformità alle disposizioni sanitarie e in considerazione di alcuni spazi di dimensione limitata del percorso museale – spiegano i responsabili del Museo della Cattedrale di Anagni – l’ingresso potrà avvenire:

solo tramite prenotazione (anche per i giorni 1 e 2 giugno) che può essere effettuata compilando il modulo presente sul sito Internet o telefonando al numero 0775 728374.
Il calendario è in costante aggiornamento e vi permetterà di scegliere con facilità l’orario e il giorno preferiti per la visita. Questo consentirà di gestire agilmente e in tutta sicurezza l’accesso di un numero controllato di persone alle zone visitabili del complesso museale. L’accesso può avvenire ogni 30 minuti e il tempo di permanenza nel museo sarà di un’ora circa;
solo a seguito della misurazione della temperatura a chiunque desideri accedere al MuCA, mediante dispositivo in dotazione al personale;
solo attenendosi scrupolosamente alle indicazioni del personale;
solo seguendo il percorso indicato, tale da garantire una gestione responsabile dell’accesso e del deflusso nel rispetto del distanziamento sociale indicato dalla normativa, in modo da rendere più serena la permanenza.