“Siamo felici, dopo che l’emergenza sanitaria ci ha costretto a rimandare l’apertura, di poter accogliere di nuovo a MagicLand tutti coloro che vorranno tornare a divertirsi con noi”; sono le parole di Guido Zucchi, amministratore Delegato di MagicLand in vista della imminente riparte del parco divertimenti di Valmontone prevista per il 19 giugno prossimo. “Poter riaprire il Parco Divertimenti significa anche dare la possibilità ad oltre 1000 dipendenti, tra diretti ed indiretti, di tornare al lavoro”, ha aggiunto Zucchi.

La stagione 2020 porterà due nuove attrazioni per il Parco Divertimenti, che si aggiungono alla già ricchissima offerta di MagicLand.

“Gattobaleno Time Machine”, una vera e propria macchina del tempo in grado di far volare i visitatori attraverso la Storia, grazie ad una innovativa tecnologia VR. Visori di ultima generazione trasporteranno gli ospiti, in compagnia della mascotte di MagicLand, Gattobaleno, in un viaggio dall’era dei dinosauri all’antico Egitto, dalla Roma dei Gladiatori fino al vecchio West, tra cowboy e indiani.

Aprirà anche “Cosmo Academy Planetarium”: il Planetario più grande d’Europa – 25 metri di cupola – è stato completamente rinnovato con l’introduzione di nuovi proiettori laser 4k e porterà i visitatori fino ai confini dell’Universo attraverso i misteri del Cosmo grazie ai nuovi filmati dell’European Southern Observatory.

“Gattobaleno Time Machine e Cosmo Academy Planetarium offriranno ai visitatori di MagicLand un’esperienza immersiva in mondi completamente nuovi, arricchendo il divertimento con tecnologie all’avanguardia”, spiega Zucchi. Che, poi, aggiunge: “senza dimenticare mai la sicurezza dei nostri ospiti, che è sempre stata e sempre sarà la nostra priorità, quest’anno più che mai. Per questo abbiamo definito protocolli di distanziamento sociale e sanificazione estremamente precisi e dettagliati, che rendono la giornata a MagicLand una esperienza di puro divertimento, senza preoccupazioni”.

Il Protocollo di MagicLand – un documento di oltre 200 pagine – prevede misure studiate ad hoc per ogni diversa attrazione del Parco Divertimenti e per negozi, ristoranti, bar, servizi e biglietterie, a garanzia che ogni ambiente tuteli al massimo la sicurezza degli ospiti e degli operatori.

“Il divertimento non verrà compromesso, anzi!” – ci tiene a precisare Zucchi. “Il massimo confort di MagicLand permetterà ai visitatori di trascorrere una giornata di serenità ed allegria”.

———–

MagicLand, la Capitale del Divertimento, è stata acquisita dal Private Equity Pillarstone a dicembre 2018. In questo periodo, grazie al nuovo azionista che ha ricapitalizzato il Parco Divertimenti, ha potuto realizzare importanti investimenti per un totale di 15milioni di euro, che hanno riguardato nel 2019 un restyling totale, la costruzione della nuova area “Tonga” e 4 nuove attrazioni. Per il 2020 sono annunciate due novità, Gattobaleno Time Machine e Cosmo Academy Planetarium. Inoltre è imminente l’avvio lavori per la realizzazione di un nuovo Parco Acquatico di quasi 40mila metri quadrati, con un investimento previsto di altri 15milioni di euro.

A proposito di MagicLand

Aperto nel 2011, strategicamente situato tra Roma e Napoli e direttamente collegato all’autostrada A1 Roma-Napoli. Offre al pubblico innumerevoli attrazioni e spettacoli, un Gran Teatro da 800 posti e un Piccolo Teatro da 250 posti. Da non perdere, inoltre, il Planetario più grande d’Europa con proiezione full dome a 360°. Il Parco Divertimenti MagicLand è il più grande del Centro-Sud Italia. “La Capitale del Divertimento” si estende su una superficie di 600.000 m2,ospita oltre 17.000 piante e uno dei più grandi parcheggi fotovoltaici realizzati in Italia. Inoltre, grazie ad accordi con società del settore fotovoltaico, il 75% del fabbisogno energetico di MagicLand proviene da fonti rinnovabili.

Dal dicembre del 2018 è di proprietà Pillarstone Italy, la piattaforma fondata nel 2015 da KKR per supportare le banche italiane nella gestione delle proprie esposizioni verso asset non core e underperforming attraverso il miglioramento della performance e del valore dei business sottostanti. In tale strategia si colloca il piano di investimenti quinquennale annunciato del valore di 40 milioni di euro, con l’obiettivo di rilanciare il Parco Divertimenti sviluppandone le elevate potenzialità.