Insieme, per salvaguardare uno dei diritti fondamentali della persona, quello alla Salute, e per dire “basta” alla dismissione della Sanità pubblica di zona: si è tenuto questa mattina, a Colleferro, nel pieno ed integrale rispetto delle regole di distanziamento e di sicurezza, il flash mob organizzato dal Comitato libero “A difesa dell’ospedale di Colleferro” e dal “Coordinamento territoriale e di Cittadinanzattiva TDM Colleferro” e appoggiato dal Comitato “Salviamo l’ospedale” di Anagni.

Una manifestazione, purtroppo, non partecipatissima per via dell’attuale situazione di emergenza sanitaria – ma molto sentita e densa di significato: dal parcheggio del ParaOlimpic, i partecipanti hanno formato un corteo di macchine che in piazza Aldo Moro ha fatto alcuni giri della rotonda suonando lievemente il clacson.

“La pandemia – si legge in una nota inviata a questa redazione – ha fatto comprendere ancora di più quanto essa sia di vitale importanza e come non si può e non si deve risparmiare sulla salute e sulla vita dei cittadini. Invece, ancora una volta, ci si dimentica di tutto questo e si pensa alle chiusure, alle riduzioni dei costi, a discapito del diritto alla salute e alle cure“.

per le foto si ringrazia Carlo Ribaudo