I Carabinieri della stazione di Vico nel Lazio hanno tratto in arresto, in ottemperanza all’ordinanza di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Frosinone, C.A., 57 enne del luogo.

L’uomo, si legge in una nota inviata nel pomeriggio di oggi – giovedì 21 maggio – a questa redazione, è ritenuto colpevole dei reati di calunnia, ingiuria, percosse, lesioni personali e tentata estorsione compiuti negli anni 2010 e 2011 nei territori dei Comuni di Vico nel Lazio ed Alatri.

Condannato dalla Corte di Appello di Roma – Seconda Sezione Penale alla pena di un anno e sette mesi da scontare presso il proprio domicilio, dopo le formalità di rito è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare come disposto dall’autorità giudiziaria mandante.