Gianfranco Barletta

Mercoledì 13 si è svolto in videoconferenza l’incontro richiesto da me e dal sindaco di Morolo Gino Molinari al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al presidente del consiglio regionale Mauro Buschini e alla consigliera Sara Battisti per avere chiarimenti circa il nuovo insediamento di un’azienda che tratta rifiuti in territorio di Patrica.

La nostra richiesta prendeva spunto dalle notizie che riferivano di un’accelerazione dell’iter procedurale di V.I.A (Valutazione di Impatto Ambientale) relativa al progetto di questo nuovo impianto, ed anche di un definitivo annullamento della conferenza dei servizi aperta. Su questi due punti è intervenuto il direttore del settore regionale Ing. Tosini la quale ha dichiarato del tutto infondate queste notizie, precisando che non c’è assolutamente alcuna volontà della regione di accelerare l’iter procedurale e che è stata convocata per il 10 Giugno p.v. la conferenza dei servizi interna per esprimere un parere unico dei vari dipartimenti regionali.

Questo parere verrà poi riportato nella conferenza dei servizi aperta nella quale i comuni verranno invitati ad esprimere anche essi il loro parere.
L’ingegnere ha tenuto altresì a confermare che la conferenza dei servizi aperta convocata per il giorno 12/03/20 è stata annullata esclusivamente a causa dello scoppio della pandemia e che verrà regolarmente riconvocata.

Ovviamente non abbiamo nascosto ai nostri interlocutori la grande preoccupazione per l’ingente quantità di richieste di nuovi insediamenti di aziende che trattano rifiuti nei nostri territori, dichiarando da subito la nostra forte contrarietà, pronti ad esprimerla in tutte le sedi istituzionali che ci competono senza essere spaventati dall’idea di andare anche oltre schierandoci come sempre al fianco dei cittadini. Vorrei concludere con una riflessione sugli attacchi che su questo argomento la minoranza sta muovendo al sottoscritto e alla mia maggioranza.

Li ritengo abbastanza incomprensibili alla luce del fatto che come già abbondantemente dichiarato, sia io che l’intera amministrazione, siamo assolutamente contrari a questo tipo di insediamenti, lo dichiareremo in maniera forte presentando in conferenza dei servizi il nostro parere negativo, senza alcun condizionamento di sorta. Sarà così come è stato lo scorso ottobre per il caso della Recall: Supino insieme a Patrica e Ceccano hanno espresso il loro parere negativo. Sono convinto che su queste battaglie dove tutti ci troviamo dalla stessa parte, quella della salvaguardia della salute pubblica, sarebbe più opportuno e produttivo fare squadra anziché frammentarsi per inutili ed improduttive battaglie politiche.

articolo a cura del dott. Gianfranco Barletta, sindaco di Supino