Fin dai primi giorni dell’emergenza il progetto patrocinato all’Assessorato alle Politiche sociali e scolastiche del Comune di Paliano e realizzato dall’Associazione Italiana Genitori per gli studenti e le famiglie dell’Istituto Comprensivo di Paliano, è stato rimodulato e riconvertito nelle modalità di attuazione con l’obiettivo di garantire una continuità psicologica ed educativa, in questo momento di disagio collettivo.

La nuova argomentazione progettuale, articolata in modo specifico per segmento scolastico, si delinea come un percorso suddiviso per fasi guidato on line dalle insegnanti di riferimento e si sviluppa con attività calibrate in base allo sviluppo del bambino e del pre-adolescente. Il modello di costruzione narrativa diventa un ponte fra scuola e famiglia.

Per gli studenti della scuola dell’infanzia e primaria il progetto Tra favola e realtà attraverso la metafora della” Mascherina argentata” e quella delle “Pagine del libro dei ricordi”, diventa il simbolo per costruire inter-relazioni positive. Il contributo delle famiglie a casa , quale spazio ludico ricreativo, si dispiega come un potenziamento relazionale in continuità educativa.

“A distanza di un metro” è il progetto rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado, in cui attraverso la metafora della distanza gli studenti verranno guidati dai loro insegnati dell’area umanistica, nella realizzazione di un laboratorio espressivo digitale. La finalità è quella di sostenere la persona in questo stato di emergenza sanitaria, favorire l’espressione emotiva legata ai vissuti di questo periodo e sensibilizzare all’ascolto di sé e dell’altro, promuovere un sentiero relazionale a distanza.

“L’amministrazione comunale in questo periodo di emergenza, ha messo in campo diverse misure di sostegno alla popolazione e il proseguimento di questo importante progetto rappresenta un’azione fondamentale per il supporto dei minori, delle famiglie e della comunità scolastica, costretta ad affrontare un enorme impegno nell’organizzazione della giornata didattica, dovendo relazionarsi con metodologie nuove e ad alto impatto emotivo. Un ringraziamento all’Age per il lavoro di mediazione e rimodulazione delle attività, al dirigente scolastico Ivana Nobler, ai docenti ed in particolare ai nostri bambini e studenti per la loro costanza, la pazienza e l’impegno quotidiano per concludere al meglio, questo difficile anno scolastico”. Queste le parole del sindaco Domenico Alfieri e dell’assessore Eleonora Campoli.