L’amministrazione comunale di Frosinone, in linea con le indicazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha disposto la riapertura da mercoledì 6 maggio di parchi e giardini comunali, attraverso il contingentamento degli ingressi che potranno iniziare dal mattino, alle 9, fino al tardo pomeriggio, in numero non superiore a 150 unità ogni ora, con la dotazione di mascherine e rispetto delle distanze di sicurezza.

“In questo inizio di seconda fase – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – dobbiamo valorizzare al massimo tutto il lavoro svolto e i sacrifici della popolazione che hanno contenuto la diffusione del virus. Il buon senso dovrà continuare a ispirare le azioni di tutti noi, orientando i singoli comportamenti non solo all’interno dei parchi e giardini, ma anche nella pratica quotidiana. Da qui ai prossimi 15 giorni sarà indispensabile verificare le evoluzioni sul territorio, legate alla situazione di carattere sanitario ed ai comportamenti della cittadinanza e, sulla scorta dei risultati, rimoduleremo, in un senso o in un altro, le nuovi disposizioni in funzione dell’interesse pubblico”.

Le operazioni di controllo sul distanziamento sociale saranno effettuate dagli addetti del comando della polizia municipale, con il supporto dei volontari della Protezione civile.