Domenico Alfieri

Dopo gli interventi nel sociale e la distribuzione alle fasce più deboli della cittadinanza dei buoni-spesa e buoni-farmaco, prosegue l’attività dell’amministrazione comunale di Paliano per fronteggiare l’emergenza Covid-19, concentrata questa a contrastare le ricadute sull’economia prodotte dalle misure di contenimento del contagio previste dai DPCM governativi.
Nella giornata di ieri, con delibera di giunta, sono state varate una serie di misure in sostegno al commercio, pianificate soprattutto per alleggerire – in base agli strumenti e alle competenze proprie dell’ente comunale – il carico fiscale che grava sulle attività produttive palianesi.
«Questi provvedimenti – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – nascono dalla necessità di fornire un aiuto concreto ai commercianti palianesi, che da mesi sono costretti a vivere in una condizione di estrema difficoltà lavorativa a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19. In questo frangente era giusto e indispensabile, dopo gli strumenti adottati per le famiglie rimaste prive di reddito, focalizzare l’azione amministrativa sugli esercizi commerciali della nostra città».
Nel dettaglio le misure prevedono l’esenzione per l’anno 2020 della tassa per l’occupazione del suolo pubblico (Tosap) per tutti gli esercizi che somministrano alimenti e bevande sul territorio comunale, mentre per il commercio ambulante il pagamento della Tosap è stato differito al 30 settembre senza applicazione di sanzioni. Rinviata al 30 settembre anche la scadenza dell’imposta comunale sulla pubblicità (ICP) per tutti i commercianti, anche in questo caso senza applicazione di sanzioni.
Sul versante Tari, la tassa sui rifiuti, è stata prevista per tutti gli esercizi commerciali obbligati in questi mesi alla chiusura dai provvedimenti emanati dal governo centrale la riduzione di due mensilità nel calcolo totale dell’importo, con acconto rinviato a ottobre 2020 al momento del saldo.
In ultimo è stata deliberata la riduzione di due mensilità del canone annuo di locazione per tutti gli immobili di proprietà comunale a uso commerciale.
«Le misure che abbiamo deliberato – è stato il commento dell’assessore al Bilancio, Simone Marucci – incidono in larga parte sulla tassazione di competenza comunale, un ambito in cui lo spazio di manovra è purtroppo ristretto ma su cui era necessario intervenire per fornire un primo effettivo sostegno al commercio cittadino».
«I problemi causati dal Covid-19 ai commercianti palianesi sono evidenti. In qualità di amministratori non potevamo esimerci da programmare degli interventi che, per quanto in nostro possesso, potessero dare respiro a un settore fondamentale della nostra economia». Questo il commento dell’assessore alle attività commerciali, Federico Fiore.